Belotti – Torino: ecco il patto per portarlo in alto

Belotti – Torino: ecco il patto per portarlo in alto
© foto www.imagephotoagency.it

Belotti re della classifica marcatori: il Torino prova a spingere il suo bomber in vetta, sullo sfondo anche interessi di calciomercato

Una media gol da urlo che sta riscrivendo le regole in casa Torino: Andrea Belotti, autore finora di ben diciassette gol in ventuno partite giocate in campionato, potrebbe davvero diventare il nuovo re della classifica marcatori della Serie A. Lo dicono prima di tutti i numeri: la punta granata è distante solo tre reti da Gonzalo Higuain (Juventus), che guida la lista dei cannonieri, ed uno da Edin Dzeko (Roma) immediatamente davanti a lui. Lo dice poi anche l’atteggiamento in campo del giocatore, capace di essere utile non solo in fase realizzativa, ma anche come uomo spogliatoio (né è emblema il fatto che “Il Gallo” abbia subito perdonato Iago Falque, che due settimane fa gli aveva soffiato un rigore decisivo contro l’Empoli). Il Torino ha già deciso di premiarlo: Sinisa Mihajlovic, come ammesso dallo stesso Falque, ha deciso che da oggi in poi sarà lui il rigorista ufficiale in casa granata. Una scelta figlia non soltanto della decisione di ricompensare Belotti, ma anche e soprattutto nell’ottica di interesse economico del club: il Torino vuole rendere il suo attaccante un re a livello internazionale, facendogli vincere la classifica marcatori ed alzando alle stelle le sue quotazioni di calciomercato (Belotti ha già una clausola rescissoria da 100 milioni di euro sul contratto). Il patto per farlo diventare un big nasce proprio da qui ed ha radici salde nel futuro. Per il resto, poi, si vedrà…