Connettiti con noi

Atalanta News

Boga Atalanta: ideale per Gasp o troppo anarchico? Come può integrarsi

Pubblicato

su

boga atalanta
Ascolta la versione audio dell'articolo

Jeremie Boga diventerà a breve un nuovo giocatore dell’Atalanta. Ecco come può integrarsi nel gioco di Gasperini

Il primo colpo del calciomercato invernale lo sta per battere l’Atalanta. Ancor prima del gong iniziale, la Dea ha trovato l’accordo con il Sassuolo per Jeremie Boga: l’esterno offensivo neroverde, classe ’97, lascerà i neroverdi per circa 22 milioni di euro più altri 2 di bonus. Si attendono le visite mediche di rito, poi gli annunci. Prima di vedere Boga all’opera nel sistema tattico di Gasperini però bisognerà attendere un mesetto. Il giocatore è stato convocato dalla Costa d’Avorio per la Coppa d’Africa, dunque tornerà tra fine gennaio e inizio febbraio (dipenderà dal cammino della sua Nazionale). Ma come potrà integrarsi Boga nel sistema di Gasperini? Dei dubbi ci sono perché Jeremie ha dimostrato di essere un giocatore di assoluto talento ma forse un po’ troppo anarchico e ‘ingabbiarlo’ in un sistema o in una zolla di campo non è semplice.

Jerry l’anarchico, Gasp dovrà resettarlo

Boga ama partire da sinistra per puntare e saltare l’uomo. Gli avversari ormai lo conoscono e spesso lo raddoppiano o lo triplicano. Nonostante ciò, Jeremie nel 2021 ha portato a casa ben 80 dribbling riusciti in Serie A (nessuno meglio di lui). Nessun dubbio infatti sul talento di Boga, un po’ meno sulla sua testa e sulla sua scarsa propensione alla fase difensiva ma anche al gioco di squadra (a volte c’è bisogno di due palloni, uno per lui, l’altro per i compagni). Negli anni di Sassuolo ha dimostrato di essere incostante ma Gasperini ha saputo ottenere il massimo da un paio di ‘incostanti’ per eccellenza come Ilicic e Muriel. Boga potrebbe giocare nel 3-4-2-1 di Gasp oppure potrebbe ‘costringere’ il tecnico a cambiare modulo, per passare al 4-2-3-1 con Boga largo a sinistra, pronto a ricoprire la stessa posizione che ha ricoperto negli anni a Sassuolo. Se Gasp riuscirà a trovare la giusta chiave, allora ne vedremo delle belle…