Borja Valero: «Non è facile accettare di giocare poco. Su Conte dico che…»

Coronavirus Borja Valero
© foto www.imagephotoagency.it

Borja Valero ha parlato sui social dell’Inter rispondendo alle tantissime domande dei tifosi nerazzurri. Le parole del centrocampista

Borja Valero ha risposto alle tantissime domande dei tifosi dell’Inter che gli hanno rivolto sui social del club. Queste le parole del centrocampista spagnolo a Inter Tv.

GIOCARE POCO – «Non è facile quando dicono che non avrai minuti e che se li avrai saranno pochissimi, non è facile da accettare ma come ho detto dall’inizio sono riusciti ad entrare in questo senso. Mi credevo ancora capace di dare tante cose a questa squadra, mi sono allenato al cento per cento ogni giorno. Prima che arrivasse il momento nel quale c’era bisogno il mister mi aveva detto che mi stava vedendo molto bene e che se ci sarebbero state delle occasioni me le avrebbe date. Poi a causa degli infortuni ho avuto modo di giocare e dimostrare che era così, che posso dare il contributo a questa squadra e sono contento di questo».

CONTE – «La differenza con gli altri tecnici? Credo si possa definire con una sola parola: intensità. Vive al cento per cento la quotidianità, ha intensità e forza e ha un carattere vincente. Vuole vincere a tutti i costi e lavora per questo».

EMERGENZA – «Sì, assolutamente. Ovviamente ho sempre detto che le persone si vedono nei momenti difficili. E qua si sta vedendo questo. La gente si sta unendo e stanno cercando di andare tutti alla stessa maniera, si vede anche dei miei vicini. Si danno coraggio con la musica, dai balconi, per passare giorni migliori e avere un po’ di speranza per arrivare al momento in cui tutto vada meglio. Speriamo arrivi presto».

ESPOSITO«Un consiglio? Credo che sia un grandissimo giocatore, sta crescendo tanto. Può imparare dai più esperti. Nello spogliatoio provo a fargli capire come comportarsi in campo e fuori. Sbagliare a questa età può rallentare il proprio percorso e non può permetterselo».

TOP CENTROCAMPISTI – «Brozovic, incredibile e sempre più forte. Un non interista è Zielinski: giocatore importante, farà la differenza nel calcio dei prossimi anni».