Cagliari, Pisacane esempio: il piccolo Briek supera la malattia e lo incontra

Cagliari, Pisacane esempio: il piccolo Briek supera la malattia e lo incontra
© foto CagliariNews24.com

Dall’Olanda a Cagliari dopo aver sconfitto la malattia: il piccolo Briek ha voluto incontrare Fabio Pisacane, suo esempio nella guarigione

Quando lo scorso anno il piccolo Briek Oude Hengel si è ritrovato su un letto di ospedale, con le gambe bloccate dalla sindrome di Guillain-Barré, sullo schermo della piccola tv della camera è passato il volto di Fabio Pisacane. Un’immagine fugace, che però ha attratto l’attenzione della famiglia olandese perché la storia che si raccontava aveva dei punti in comune con il dramma che stavano vivendo. Il difensore del Cagliari ha infatti superato la stessa malattia da ragazzo, riuscendo con grande forza di volontà a riprendere l’attività sportiva fino a diventare un giocatore di Serie A. Il piccolo Briek, sette anni e la passione per i guanti da portiere, ha preso quel volto come un esempio e ha tenuto duro fino a tornare a correre dietro un pallone.

Nel frattempo i genitori avevano scritto un messaggio a Pisacane, che ha risposto con parole di incoraggiamento e una maglia autografata. Fino a stamani, quando la famiglia Oude Hengel si è presentata alla Sardegna Arena per l’allenamento a porte aperte dei rossoblù. Finalmente l’incontro fra due facce emozionate, quella di un calciatore professionista e quella di un bimbo felice. Nuovo scambio di doni e la promessa del giocatore di ricambiare la visita in Olanda. Magari per giocare a calcio su un campetto e sorridere sui momenti difficili superati.

TUTTE LE NEWS IN TEMPO REALE SULLE PAGINE DI CAGLIARINEWS24.COM