Connettiti con noi

Calciomercato

Calciomercato Spezia, due giovani sul piede di partenza. In entrata piace Edera

Pubblicato

su

Calciomercato Spezia: i bianconeri hanno chiuso l’anno sopra la zona retrocessione, ma a gennaio ci saranno operazioni in entrata

Il 2020 dello Spezia si è chiuso con una sconfitta nel derby contro il Genoa, ma l’anno ha portato con se la prima promozione in Serie A. Il club ligure ha disputato una prima parte di stagione nel massimo campionato tutto sommato positiva, con un punto di vantaggio sulla zona retrocessione. Non c’è da stare tranquilli, ma le basi danno certamente fiducia per il futuro. E per continuare a restare al di sopra delle ultime tre posizioni, la dirigenza bianconera dovrà necessariamente operare in entrata.

OBIETTIVO EDERA – In entrata, nonostante l’incredibile esplosione di Nzola, lo Spezia potrebbe mettere a segno qualche colpo. Nell’ultimo periodo si è parlato di Simone Edera, esterno destro classe ’97 che al Torino non sta trovando lo spazio da lui richiesto. Proprio sull’out di destra, italiano non ha ancora trovato la giusta soluzione e il giovane Nazionale Under 21 potrebbe essere il giusto tassello. Gli uomini di mercato bianconeri avrebbero già sondato il terreno sia con i granata che con l’entourage del calciatore.

DUE IN USCITA – In uscita, invece, ci sarebbero due giovani che hanno in un modo o nell’altro legato il loro destino all’Inter. Da una parte Roberto Piccoli, il giovane attaccante che poco più di una settimana fa ha segnato il suo primo gol in Serie A proprio contro i nerazzurri. Il calciatore vuole giocare di più e Spezia Atalanta potrebbero rompere il loro accordo per il prestito per permettergli di fare una nuova esperienza. In prestito dall’Inter c’è Lucien Agoume, arrivato in Liguria con grandi proclami ma mai al centro del progetto di Italiano. Nelle scorso settimane si è parlato addirittura di un interessamento da parte del Bayern Monaco. A gennaio, quindi, anche il francese potrebbe cambiare aria.