Calcioscommesse, Lazio: madre di Mauri non risponde al p. m. svizzero

© foto www.imagephotoagency.it

CALCIOSCOMMESSE MAURI ZAURI – La mamma del calciatore della Lazio Stefano Mauri è stata interrogata quest’oggi nell’ambito dell’inchiesta riguardante presunte somme di denaro sporco riciclate e depositate su conti svizzeri. La donna, ascolata in una caserma della Guardia di Finanza da un pubblico ministero svizzero, ha scelto di non rispondere alle domande degli inquirenti.

Mauri, così come altri calciatori, tra cui il portiere Marco Paoloni, è da qualche mese indagato per quanto riguarda l’inchiesta calcioscommesse: si sospetta, in sostanza, che il giocatore abbia spostato ingenti somme di denaro ricevute per combinare alcune partite su conti esteri intestati ai propri genitori. Da qui l’esigenza di interrogare la madre del capitano biancoceleste.

La viceda di Mauri, tra l’altro, secondo gli stessi inquirenti assomiglierebbe molto a quella di un altro giocatore, anche lui della Lazio e dal cognome simile, Luciano Zauri, che aveva depositato un milione di euro circa, guadagnato illecitamente (cioè non dichiarato) forse ai tempi della Sampdoria, su di altri conti svizzeri.