Calcioscommesse, Lazio: Palazzi – Mauri, ci risiamo

© foto www.imagephotoagency.it

Oggi parte il processo d’appello: il procuratore federale confermerà il proprio teorema

CALCIOSCOMMESSE FIGC PALAZZI LAZIO MAURI – Parte oggi il processo sportivo di appello per il secondo filone del calcioscommesse in cui, tra gli altri, è coinvolto anche il capitano della Lazio Stefano Mauri. Il procuratore FIGC Palazzi proverà in ogni modo ad inasprire le sentenze per il giocatore e la società biancoceleste. 

LE RICHIESTE – Palazzi, che per Mauri aveva chiesto 4 anni e 6 mesi di squalifica (al giocatore sono stati dati solo 6 mesi, alla fine), cercherà insomma di ricostituire il proprio teorema accusatorio, tanto da coinvolgere anche la stessa Lazio (multata soltanto per 40mila euro). Difficile però che qualcosa succeda: le prove in mano a Palazzi sono sempre le stesse del primo grado di giudizio. Dal canto suo Mauri proverà invece ad essere completamente assolto.