Connettiti con noi

Calcio italiano

Caos Foggia, parla Iemmello: «Aggredito da figli del degrado della città»

Pubblicato

su

Iemmello

L’attaccante del Catanzaro Iemmello ha parlato dell’aggressione subita in campo contro il Foggia

Pietro Iemmello, attaccante del Catanzaro, in una intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato dell’aggressione subita in campo da alcuni tifosi del Foggia, sua ex squadra.

LE PAROLE – «Devo ringraziare i compagni per come mi sono stati vicini, in campo e fuori. Negli ultimi 30 anni a Foggia nessuno ha segnato quanto me. Ho fatto rinunce come quella di Lanciano, ho dimostrato di tenerci, è la piazza che mi ha lanciato e avevo nel cuore. Foggia è una grande tifoseria, ma con tanti difetti. Chi è entrato in campo è stato un caso isolato, credo, figlio del degrado e della maleducazione che in città ci sono ancora. Io con cattive frequentazioni a Foggia? No, mai. Domenica sera alcuni tifosi sono venuti a salutarmi in hotel. Avevo tanti contatti, non con la malavita. Se dovessi tornare a giocare contro il Foggia? Di certo non mi darò malato, non ho paura, ci tornerò».

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.