Icardi, Marocchi tuona: «Anche fratturato deve seguire la squadra»

Icardi, Marocchi tuona: «Anche fratturato deve seguire la squadra»
© foto www.imagephotoagency.it

Caso Icardi, Marocchi tuona contro l’ex capitano nerazzurro, accusandolo di non essere presente nella squadra

Giancarlo Marocchi, ospite negli studi di Sky Calcio Show, ha dato la sua opinione riguardo al caso Icardi. L’ex centrocampista della Juventus accusa il centravanti interista, rimproverandogli di essere un corpo estraneo all’intero ambiente nerazzurro: «L’ex capitano, quello che pensa di essere – e potrebbe anche essere – il più bravo dell’Inter, anche se c’è una frattura va in panchina a Vienna giovedì e va in panchina oggi a San Siro. Andiamo oltre e quindi parliamo della Mission Impossible, ovvero di pensare alla partita. Io credo che dopo un po’ di tempo società e allenatore siano veramente uniti, quest’obiettivo mi sembra raggiunto ed era fondamentale».

Marocchi poi individua nei compagni di squadra di Icardi la chiave per una soluzione positiva del caso: «Adesso tocca ai giocatori perché hanno un compagno di squadra che sembra non voglia più essere loro compagno: essere compagni di squadra vuol dire passare tutti i giorni insieme, fidarsi al punto tale da accettare i difetti per poi mettere i pregi insieme in modo da fare risultato ma adesso c’è Icardi che sembra si stia togliendo».