Chiellini in tackle: «Guardiola rovina del calcio, invece Conte è unico»

chiellini juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Giorgio Chiellini si racconta al Daily Mail tra Nazionale, Juventus, Champions League e allenatori passati

Giorgio Chiellini senza filtri sulle pagine del Daily Mail. Il difensore bianconero ha raccontato alcune tappe della sua carriera, partendo da quella più nera, l’eliminazione dell’Italia dai prossimi mondiali: «Guardare il Mondiale da casa sarà un colpo allo stomaco. Non riesco a pensarci: sarà durissimo, quel mese». Parole che invece stupiscono quelle utilizzate per descrivere Pep Guardiola«Una volta avevamo Baresi, Bergomi, Scirea e tanti altri… ora non produciamo più difensori forti. Guardiola ha rovinato il nostro calcio. Negli ultimi 10 anni i nostri allenatori hanno provato a imitarlo senza avere le sue competenze col risultato che i tecnici italiani hanno perso la propria identità. Negli ultimi dieci anni non abbiamo lanciato più difensori ad altissimi livelli, eccezion fatta per Bonucci. Spero che adesso si ricominci e si rilanci il calcio italiano. La mancata qualificazione a Russia 2018 è solo la prova di un problema evidente».

Antonio Conte rimane invece nel cuore e nei pensieri del difensore centrale: «Conte ti fa dare l’anima in ogni allenamento, è un sergente. Ci ha dato qualcosa di speciale, in Nazionale come alla Juventus. Quando ti alleni con lui, alla fine sei morto. Non stanco: sei proprio morto. Crea un’atmosfera unica attorno alla squadra, sei totalmente con lui. E’ uno dei migliori». Mentre sempre rimanendo in Inghilterra, sul TottenhamChiellini vuole mettere in guardia: «Il Tottenham è una squadra esaltante, molto bella da vedere. Sono forti, i due centrali mi piacciono molto. E poi c’è Harry Kane, giocatore fantastico: ora segna più di Messi, che è un po’ diverso da segnare più di Chiellini». Chiusura dedicata al suo futuro, sempre in bianco e nero: «Per un italiano, si va via dalla Juventus solo quando la Juve vuole venderti».