Chiellini: «Polemiche? Si dovrebbe parlare della nostra prestazione»

chiellini candreva inter-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Giorgio Chiellini, difensore della Juventus, ha parlato dopo la vittoria dei bianconeri in casa contro il Napoli. Le ultimissime notizie

Giorgio Chiellini, difensore della Juventus, ha parlato a “Rai Sport” dopo la vittoria dei bianconeri per 3-1 contro il Napoli nella semifinale d’andata di Coppa Italia. Questo il commento dell’attaccante argentino: «Nel primo tempo non riuscivamo a uscire, loro ci pressavano bene. Nel secondo tempo, al di là dei moduli, abbiamo cambiato atteggiamento e abbiamo fatto vedere di essere un avversario di spessore. Il primo tempo ci deve servire da insegnamento perché contro squadre forti non possiamo concedere un tempo agli avversari. Le parole di Giuntoli e Reina? Io domenica sera ho visto Inter-Roma. Ho visto, con tutto il rispetto, una squadra che ha meritato la vittoria perché è più forte e ha giocato meglio e che ha dominato la partita. Dopo leggo i commenti e vedo che si parla di tutto tranne che della prestazione, di Nainggolan, di Szczesny, di Fazio e questo dovrebbe far riflettere».

Prosegue Giorgio Chiellini: «Albioi? Ho fatto un’intervista prima di Juve-Inter e ho detto ‘ormai se ne sente di ogni, a me fa ridere quando viene dai tifosi, è più preoccupante quando viene dagli addetti ai lavori ma per fortuna non è più successo’ e in questo mese è successo l’opposto. Noi dobbiamo pensare ai nostri errori, non dobbiamo prendere gol in casa dal Napoli che è una buona squadra perché il 3-0 sarebbe stato un risultato migliore in vista del ritorno e ora siamo consapevoli di andare a Napoli per affrontare una squadra che ci darà del filo da torcere. Champions? Abbiamo fatto un’ottima partita a Oporto ma la Champions è lunga e dipenderà tanto dallo stato di forma delle squadre ma siamo consapevoli di poter arrivare in fondo in tutte e tre le competizioni. Le polemiche servono a far perdere energie nervose agli avversari ma spero che il Napoli non ne sprechi molte perché devono giocare contro la Roma e anche contro il Real Madrid in Champions e spero possano andare avanti, così come la Roma in Europa League. Ho toccato più palloni di tutti stasera? Era meglio se ne toccava di più Dybala. A volte Bonucci lo marcano un po’ di più e quindi ho toccato più palloni. Ho una certa età ormai, sono cresciuto e credo di riuscire a gestire meglio il pallone rispetto a qualche anno fa. Subiamo poco con il nuovo modulo? Riusciamo a rimanere corti tra i reparti, tra il difensore centrale e l’attaccante riusciamo a stare in 35 metri».