Chievo-Spal 2-1: pagelle e tabellino

Iscriviti
birsa chievo
© foto www.imagephotoagency.it

Chievo-Spal, 14ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Finisce 2-1 per i padroni di casa il secondo anticipo della 14° giornata di Serie A tra Chievo e Spal. Ottimo primo tempo della squadra di Semplici che passa meritatamente in vantaggio. Poi, anche grazie alla maggiore esperienza, il Chievo esce e con una doppietta di Inglese ribalta il risultato. Un Chievo in crescita nella seconda frazione di gioco che si porta a 20 punti, mentre la Spal rimane ancorata a 10.

CHIEVO-SPAL: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Chievo-Spal 2-1: pagelle e tabellino

Marcatori: Cesar (Au) 16′ pt; Inglese (C) 21′ st, 36′ st

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 7.5; Cacciatore 6.5, Cesar 5.5, Tomovic 6, Gobbi 6; Bastien 5.5, N. Rigoni 6 (31′ st, Depaoli ng), Hetemaj 6; Birsa 6.5 (42′ st, Gaudino ng); Meggiorini  6.5 (12′ st, Pellissier 6.5), Inglese 7.5. A disposizione: Seculin, Confente, Gamberini, Dainelli, Bani, Garritano, Stepinski, Leris, Pucciarelli. Allenatore: Rolando Maran

Spal (3-5-2): Gomis 6; Vaisanen 5.5 (39′ st, Schiavon ng), Vicari 6, Felipe 5; Lazzari 6.5, Schiattarella 6 (31′ st, Mora 6), Grassi 6.5, Rizzo 6, Mattiello 6; Bonazzoli 6 (21′ st, Floccari 6), Paloschi 6.5. A disposizione: Poluzzi, Marchegiani, Della Giovanna, Cremonesi, Konate, Vitale. Allenatore: Leonardo Semplici

 

Arbitro: Ivano Pezzuto

Note: Ammonizione: Mora (S)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ CHIEVO VERONA

Sorrentino 7.5: Prodigioso al 34’ del primo tempo, quando con un triplo miracolo, salva la sua squadra dal doppio svantaggio. Non può nulla sull’autogol di Cesar. Formidabile anche al 15’ del secondo tempo, sulla conclusione di Rizzo. Scettro da condividere con l’autore della doppietta Inglese

PEGGIORE IN CAMPO ˗ CHIEVO VERONA

Bastien 5.5: inconsistente e impalpabile nel primo tempo. Nel secondo tempo, cerca di rendersi più partecipe del gioco ma senza impensierire particolarmente gli avversari.

MIGLIORE IN CAMPO ˗ SPAL

Lazzari 6.5: la fascia destra è solo sua. Da lui parte l’azione che porta al gol al 16’ del primo tempo; dai suoi piedi partono almeno altre tre azioni molto pericolose. Imprendibile e autentica spina nel fianco della difesa avversaria, anche nella seconda frazione di gioco quando la sua squadra molla un po’

PEGGIORE IN CAMPO ˗ SPAL

Felipe 5: compie una serie di errori imperdonabili nel primo tempo. Naufraga, insieme alla maggior parte dei compagni, nella seconda frazione di gioco

Chievo-Spal 2-1: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Nessun cambio nell’intervallo. Nei primi minuti non cambia il copione: il Chievo commette molti errori e la Spal cerca, sempre con il solito Lazzari, a creare buone occasioni. A partire dal quarto d’ora, all’incirca, il Chievo prende le redini del gioco e si rende pericolosa, soprattutto su calcio da fermo con Tomovic. Ma è ancora Sorrentino a sventare il gol che sarebbe costato molto caro. La squadra di Maran, anche grazie all’entrata di Pellissier, alza la pressione e trova il gol, meritatamente, con Inglese al 21’ e poi, di nuovo con lo stesso Inglese, al 36’. La Spal cala nettamente nella ripresa ed esce il Chievo, più esperto e sicuramente migliore rispetto al primo tempo.

49′ – Pezzuto fischia. Il Chievo vince in rimonta

48′ – Fuorigioco di Paloschi

45′ – Assegnati  4′ minuti di recupero

42′ – Cambio per il Chievo: entra Gaudino, esce Birsa

39′ Cambio per la Spal: entra Schiavon, esce Vaisanen

37′ – GOL CHIEVO!!!! Inglese riceve un bellissimo passaggio in area e tenendo il pallone basso insacca all’angolino di sinistra

36′ – Prima ammonizione del match: Mora, per entrata pericolosa

35′ – Floccari crossa in mezzo, alla ricerca di Paloschi ma il suo traversone viene anticipato da Cacciatore

31′ – Sostituzione Chievo: entra Depaoli, esce Rigoni

31′ – Sostituzione Spal: entra Mora, esce Schiattarella

30′ – Occasione Chievo! Birsa, dalla metà campo, lascia partire un traversone che carambola su Gomis, il quale si fa sfuggire il pallone mettendo apprensione alla difesa; il pallone viene poi allontanato da Vaisanen

26′ – Schiattarella calcia una buona punizione, tesa in mezzo, che, però, viene allontanata dalla difesa felsinea

24′ – Cambio Spal: esce Bonazzoli, entra Floccari

21′ – GOL DEL CHIEVO!!! Su cross dalla destra, Inglese riesce a ribadire in rete con un letale tiro rasoterra al centro, dopo che il pallone è rimbalzato prima su Pellissier poi sui suoi piedi

20′ – Birsa prova a crossarla in mezzo alla ricerca di un compagno ma il suo traversone viene deviato e

15′ – Occasione per la Spal. Gran tiro di Rizzo dalla distanza ma è ancora un formidabile intervento di Sorrentino a negare alla Spal la gioia del raddoppio

14′ – Occasione per il Chievo. Palla forte, tesa messa in mezzo da Birsa dalla sinistra che trova Tomovic, solo in mezzo all’area; il suo colpo di testa finisce di poco alto sopra la traversa

12′ – Cambio per il Chievo: entra Pellissier, esce Meggiorini

11′ – Paloschi si rende pericoloso sulla sinistra ma il suo tiro viene deviato da Cacciatore

8′ – Gol annullato al Chievo per fuorigioco. Su un pallone svirgolato da Meggiorini, si fionda Inglese, il quale, credendosi in posizione irregolare, insacca Gomis. Ma l’arbitro annulla il gol

6′ – Doppio cross a vuoto per il Chievo. Prima con Hetemaj, il cui traversone non trova nessun compagno; la palla finisce dalla parte opposta e viene conquistata da Cacciatore ma anche il suo cross si perde innocuo sul fondo

3′ – Occasione Spal!! Lazzari punta ancora una volta la linea di fondo e la mette in mezzo; Grassi è lesto a fiondarsi per primo sul pallone ma la sua conclusione finisce di pochissimo a lato

1′ – La Spal dà il via alla seconda frazione di gioco.

SINTESI PRIMO TEMPO: Nei primi dieci minuti la partita risulta molto tattica, poco spettacolare e ricca di errori da entrambe le parti. Nessuna delle due squadre crea occasioni degne di nota. Il Chievo si dimostra troppo attendista, alla ricerca del tentativo di prendere le giuste misure alla Spal. Ma è la squadra di Semplici a interpretare la partita con maggior piglio, soprattutto nelle zone laterali del campo e, in particolare, sulla fascia destra con Grassi e Lazzari. E proprio al 16’, su una delle tante cavalcate dell’esterno di Valdagno, Cesar infila disgraziatamente Sorrentino, deviando un cross messo in mezzo. Il Chievo continua a essere poco brillante, dimostrando una scarsa fluidità di manovra, complice anche l’assenza di Castro a centrocampo. Birsa si abbassa molto, alla ricerca del pallone, ma i suoi tentativi di far decollare l’azione sono vani. La squadra di Maran si fa ancora una volta sorprendere sulla destra e con una serie di tiri molto pericolosi giunti dal trio Rizzo˗Bonazzoli˗Grassi; soltanto un insuperabile Sorrentino tiene a galla la sua squadra. Il Chievo cerca di rendersi pericoloso negli ultimi minuti, ma senza troppa convinzione.

46′ – Sul rilancio di Gomis, Pezzuto fischia la fine della prima frazione di gioco

46′ – Calcio di punizione del Chievo. La traiettoria di Birsa, a metà tra tiro e cross, finisce lontana dalla porta avversaria

45′ – Un solo minuto di recupero assegnato

45′ – Mattiello cerca la conclusione dal limite ma il suo tiro viene smorzato dall’intervento di Birsa

40′ – Occasione da gol Chievo!! Felipe sbaglia il rilancio dalla sua area di rigore; il pallone carambola su Meggiorini e arriva in area di rigore, dove Inglese, con uno scavetto, cerca di anticipare Gomis ma il portiere ex Torino si dimostra tanto coraggioso quanto bravo a bloccare il pallone

34′ – Occasione Spal!! Sorrentino salva tre volte il Chievo, con una serie di interventi mostruosi. Prima sul tiro ravvicinato di Bonazzoli, poi sul tentativo di Rizzo da posizione più defilata e po, infine, sul tiro da fuori di Grassi ma Sorrentino devia ancora in calcio d’angolo

33′ – Cross interessante dalla sinistra messo in mezzo da Meggiorini. Nessuno, però, si fa trovare pronto al centro dell’area e l’azione sfuma

31′ – Rizzo ci prova dalla grande distanza ma il pallone viene conquistato senza problemi da Sorrentino

29′ – Paloschi difende bene la palla al limite dell’area di rigore, per servirla a Grassi, molto abile nell’inserimento; il centrocampista viene, però, ostacolato da Rigoni e cade a terra. Gli spallini chiedono il rigore, ma Pezzuto fischia calcio di punizione per il Chievo

23′ – Punizione da dimenticare per il Chievo. Da una distanza di circa 30 metri, Birsa la tocca per Rigoni ma la sua conclusione finisce lontanissima dalla porta difesa da Gomis

22′ – Lazzari, approfittando del tempo d’intervento sbagliato di Gobbi, si invola novamente sulla destra e arriva alla conclusione ma il suo tiro finisce di poco a lato del palo

16′ – GOL SPAL!!!!! Lazzari si invola sulla destra, entra in area di rigore e fa partire un potente traversone rasoterra alla ricerca di compagni; il pallone finisce sul piede di Cesar che colpisce disgraziatamente con il destro ma nella direzione sbagliata, bucando l’incolpevole Sorrentino

13′ – Gobbi cerca di sorprendere la difesa avversaria con un lungo traversone alla ricerca di Meggiorini, ma l’attaccante finisce in fuorigioco e l’azione sfuma

11′ – Lazzari si invola sulla destra ma il suo traversone viene conquistato da Cacciatore e allontanato

4′ -Felipe conquista un buon pallone a centrocampo e parte con una repentina galoppata che lo porta al limite dell’area di rigore, il suo tiro però viene deviato in corner da un difensore

3′ – Prova l’imbucata Meggiorini, al limite dell’area di rigore, con uno smarcante passaggio per Inglese, ma quest’ultimo non riesce ad arrivarci e la palla viene conquistata da Gomis

1′ – Pezzuto fischia il calcio d’inizio. Ed è il Chievo verona a battere il primo pallone del match

Chievo-Spal: formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali delle due squadre. Maran conferma la formazione ipotizzata alla vigilia, per dieci undicesimi: solo un cambio in difesa, con Cesar al posto di Dainelli. Semplici opta, invece, per due cambi a centrocampo: Schiattarella per Schiavon e Rizzo per Mora.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Cesar, Tomovic, Gobbi; Bastien, N. Rigoni, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Inglese.

Spal (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Grassi, Rizzo, Mattiello; Bonazzoli, Paloschi.

Chievo-Spal: probabili formazioni e pre-partita

La formazione di casa arriva a questa sfida dopo due pareggi (con Torino e Napoli) e due pesanti sconfitte per 4˗1 (con Sampdoria e Milan). Maran dovrà, senza dubbio, rinunciare a Lucas Castro, il quale ha subito un intervento volto alla ricostruzione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro e dovrà stare a riposo per diverse settimane. Oltre a lui, mancheranno anche Radovanovic, squalificato, e Jaroszynski, indisponibile. Spazio, allora, a Bastien e Rigoni. Anche Semplici, però, è alle prese con qualche defezione di troppo: oltre agli squalificati Viviani, Borriello e Oikonomou, la Spal dovrà rinunciare agli infortunati Costa e Antenucci e, probabilmente, anche Salamon. Al fianco di Paloschi, dovrebbe, allora, giocare uno tra Bonazzoli e Floccari; mentre a centrocampo dovrebbero partire titolari Grassi e Schiavon.

Chievo Verona (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Tomovic, Gobbi; Bastien, Rigoni, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Inglese. A disposizione: Seculin, Confente, Gamberini, Cesar, Bani, Depaoli, Garritano, Gaudino, Stepinski, Leris, Pucciarelli, Pellissier. Allenatore: Rolando Maran

Spal (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiavon, Mora, Grassi, Mattiello; Bonazzoli, Paloschi. A disposizione: Poluzzi, Marchegiani, Della Giovanna, Cremonesi, Konate, Rizzo, Vitale, Schiattarella, Floccari. Allenatore: Leonardo Semplici

Nella consueta conferenza pre-gara, Maran ha subito cercato di mettere in chiaro l’importanza di una partita cruciale: «È una partita importante perché dobbiamo tornare alla vittoria, che ci manca da un po’. Siamo sempre in salita fino a quando non raggiungiamo la quota necessaria per la salvezza che resta sempre il nostro obiettivo finale. Dobbiamo partire con il giusto approccio, facendo quello che sappiamo fare meglio». Grande stima, però, per gli avversari, che avranno a disposizione il grande ex Paloschi: «Lui è sicuramente un giocatore fondamentale, ma è solo la ciliegina sulla torta di una squadra da non sottovalutare. Gli auguro davvero il meglio. Speriamo, però, che confermi questo suo momento positivo dalla settimana prossima». E sulle assenze: «Abbiamo perso momentaneamente giocatori fondamentali, ma anche chi non ha giocato tanto, quando è stato chiamato in causa ha fatto il suo». Dall’altra sponda, anche Semplici nutre grande rispetto per il Chievo, squadra ormai solida ed esperta della categoria: «Ormai sono anni che fanno bene mantenendo lo stesso gruppo, hanno qualità in tutti i reparti. Birsa è un giocatore importante e proveremo a fare di tutto per limitarlo attraverso il pressing». Infine, Semplici ritorna sula pareggio contro la Fiorentina, con qualche rammarico: «Dispiace perché avremmo potuto evitare di concedere la situazione dalla quale è nato il gol. E posso dire anche che avremmo potuto fare di più, non è stata una delle nostre migliori prestazioni. Non guardo la classifica ma cerco di guardare i miei ragazzi, che stanno recependo sempre di più il lavoro sul campo».

Chievo-Spal: i precedenti del match

Quello tra Chievo e Spal sarà un incontro assolutamente inedito, come molti altri che hanno visto per protagonista la squadra ferrarese. Per rintracciare l’ultima occasione che le ha viste protagoniste, bisogna risalire, addirittura, alla stagione 1993/1994, in Serie C1; una stagione che vedeva la retrocessione della Spal dalla serie cadetta e i primi segnali di “esplosione” del Chievo, salita in C ormai da 5 anni, dopo decenni passati nelle categorie minori. Quella sfida segnò, inoltre, l’interruzione della straordinaria striscia positiva di 17 risultati utili consecutivi dei biancazzurri (9 vittorie e 8 pareggi). L’altro precedente risale, invece, alla stagione 1991/1992, con la vittoria degli spallini: in quell’annata, inoltre, la Spal ottenne la promozione in Serie B.

Chievo-Spal: l’arbitro del match

Sarà Ivano Pezzuto della sezione di Lecce l’arbitro designato dall’AIA per il secondo anticipo della 14° giornata di Serie A tra Chievo Verona e Spal, in programma alle 18 al “Bentegodi”. Il direttore di gara classe ’84, ex vice˗presidente della sezione AIA di Lecce, ha già esordito nella massima serie nel 2015, il 2 maggio, arbitrando Sassuolo˗Palermo. Dopo questa comparsa, è stato nominato arbitro addizionale in altre 14 occasioni. Ma è, soprattutto, in Serie B che ha collezionato il maggior numero di presenze, ben 61. Pezzuto sarà coadiuvato da Francesco Marrazzo e da Claudio La Rocca; il quarto uomo sarà Antonio Di Martino. Alla postazione Var siederà Rosario Abisso, coadiuvato da Eugenio Abbattista.

Chievo-Spal Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 18 in diretta sulle frequenze Sky Calcio 2. Non solo, perché Chievo-Spal sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go.