Colley sparito dai radar: deciso il suo futuro alla Sampdoria

Iscriviti
colley sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La parabola discendente di Omar Colley alla Sampdoria: da leader imprescindibile a seconda scelta. Le cause e il futuro del difensore

Tre presenze e un gol, una media di assoluto valore per un difensore. Ma non per Omar Colley, sceso in campo solamente contro Juventus, Benevento e Salernitana nel corso di questa stagione. Vale a dire le prime due giornate di campionato e un turno di Coppa Italia (il turnover era obbligatorio nella settimana del derby). Il centrale gambiano è stato relegato alla panchina in Serie A dalla trasferta di Firenze a quella di Cagliari, per un totale di cinque assenze dovute sostanzialmente a due cause.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU SAMP NEWS 24

Inizia tutto dalla mancata convocazione per la partita contro la Fiorentina, a tre giorni dalla chiusura ufficiale del calciomercato estivo. Colley è sul piede di partenza, la Sampdoria fa di tutto per cederlo e rientrare delle perdite causate (anche) dall’emergenza Coronavirus. La richiesta di almeno 12 milioni di euro è soddisfatta dal Fulham attraverso la formula del prestito con obbligo di riscatto, ma le poche ore a disposizione per concludere la trattativa cozzano con le pratiche burocratiche legate al permesso temporaneo di lavoro: l’Inghilterra lo garantisce ai calciatori extracomunitari che hanno disputato almeno il 75% delle partite ufficiali con la nazionale che, a sua volta, non deve occupare una posizione superiore alla 70a nel ranking FIFA. E il Gambia è 157esimo.