Copa America, Edu Vargas indiavolato: il Cile batte il Messico per 7 a 0

© foto www.imagephotoagency.it

Incredibile goleada del Cile contro il Messico nei quarti di Copa America

Il Messico era in pratica considerato una delle due squadre di casa in questa Copa America grazie ai milioni di immigrati messicani che abitano negli Stati Uniti. Purtroppo non ci sarà l’atteso derby in finale con gli USA, dato che la Tricolor è uscita già ai quarti dopo una partita disastrosa contro Cile. Vidal e soci hanno meritato il passaggio del turno e ora si candidano a vincere il trofeo, proprio loro che sono i campioni in carica avendo vinto la Copa America giocata in casa l’anno scorso. Contro il Messico, nonostante il tifo contro, i cileni sono apparsi più organizzati e frizzanti. Soprattutto la coppia d’attacco Alexis Sanchez ed Edu Vargas si sta rivelando immarcabile per molte difese. Il Messico esce con una figuraccia che resterà negli annali.

Cile Copa America Edu Vargas

VIDAL SQUALIFICATO

Già dalle prime battute è il Cile a tenere le redini del gioco nonostante i fischi reiterati del pubblico che è per la maggior parte messicano. Vidal questa volta è in forma, forse per la prima volta in questa Copa America, e dispensa assist e passaggi. Purtroppo per lui viene anche ammonito e quindi salterà la semifinale per squalifica. Al 16esimo cileni in vantaggio grazie a una ribattuta di Puch che dopo una respinta di Ochoa tira in rete e segna. Il Messico appare senza idee e il Cile continua ad attaccare mentre a Vargas viene annullato un gol per fuorigioco. L’ex centravanti del Napoli è indiavolato ed è lui a raddoppiare dopo un passaggio in area di Sanchez. Messico sotto shock e anche il pubblico non ha più forza per tifare. Nel secondo tempo la partita non cambia e Alexis trova il terzo gol dopo una bella azione corale della squadra. Il Messico però è completamente senza forze tanto che cinque minuti dopo Edu Vargas trova la doppietta personale dopo un altro assist di Sanchez. Passano pochi minuti ed è tripletta: in pratica Vargas sta facendo quello che vuole e solo Ochoa prova, senza fortuna, a opporsi. Al 74esimo addirittura arriva il sesto gol sempre dell’attaccante dell’Hoffenheim. Infine anche Puch fa due gol e ormai siamo sul 7 a 0. Per il Messico è un’umiliazione e così i tanti tifosi dicono addio con tristezza a questa Copa America.