Coronavirus, l’appello di Tevez: «In Argentina la gente muore, non è il momento del calcio»

river-boca, tevez
© foto Flickr

Carlos Tevez ha lanciato un appello per fermare il calcio in Argentina, dove non è ancora finita l’emergenza Coronavirus

Carlos Tevez, attaccante del Boca Juniors, attraverso i microfoni di TycSports lancia un appello per fermare il calcio in Argentina dove l’emergenza Coronavirus non è ancora terminata.

«Questo non è il momento per il calcio, ci sono persone che stanno morendo. C’è molta pressione da tutte le parti, ma sapendo che ci sono persone che stanno morendo è molto difficile tornare a giocare. Questo non è il momento. Gli ospedali sono collassati. Ho persone vicine che sono state molto male. Di recente i miei suoceri sono stati ricoverati in ospedale e ne sono usciti solo perché sono forti. Quello che sta succedendo riguarda tutti noi. Non possiamo bruciare le tappe».