Coronavirus, porte chiuse anche in Bundesliga? Il ministro Spahn: «Tutto da cancellare»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Anche la Bundesliga potrebbe iniziare a giocare i propri match a porte chiuse. Queste le parole del ministro Spahn

La Federcalcio tedesca sta sta pensando di chiudere le porte alla Bundesliga per la prossima settimana, in un turno dove c’è il derby della Ruhr fra Borussia Dortmund e Schalke.

Anche in Germania i pareri sono contrastanti su chi propone di giocare a porte chiuse e chi vorrebbe sospendere il tutto. Queste le parole dell’ad del campionato tedesco Seifert: «Preferiremmo giocare con gli spettatori, ma purtroppo non è realistico. Abbiamo deciso che si giocherà, con quanti spettatori oppure se senza… lo dovranno decidere le autorità. Ci sono contratti, conseguenze sportive, abbiamo bisogno di giocare regolarmente e smettere non è un’opzione. Abbiamo bisogno di una classifica a metà maggio con i club che pianificheranno».

Non è dello stesso avviso Jens Spahn, ministro fedeale della sanità, che chiede a gran voce l’annullamento: «Incoraggio vivamente i responsabili a cancellare gli eventi con più di 1000 partecipanti fino a nuovo avviso. È certamente più facile fare a meno di un concerto, una visita al club, una partita di calcio che andare al lavoro tutti i giorn. Lo dico molto seriamente: questo sarà importante nelle prossime settimane. Ognuno deve dare un contributo».