Delneri col dubbio portiere: Bizzarri o Scuffet?

Scuffet
© foto www.imagephotoagency.it

Crollano le certezze del tecnico friulano. Prima la titolarità al giovanissimo, poi dentro l’esperto. Ora gli errori di entrambi lasciano poche sicurezze.

Gigi Delneri ha certamente un dubbio nella sua mente: chi sarà il portiere titolare domenica prossima alle 18 alla Dacia Arena contro la Juventus?

La stagione infatti era cominciata con una sola certezza: il portiere titolare sarebbe stato il giovanissimo Simone Scuffet e per questo era stato anche “sacrificato” Karnezis, mandato a giocare in Premier con il Watford. Poi, però, il giovane friulano era stato vittima di alcuni (gravi) errori e la decisione del mister è stata quella di accomodarlo in panchina per qualche settimana in attesa di, come aveva detto lo stesso Delneri: «farlo rientrare quando il clima si farà più sereno».

Dentro perciò l’esperto Albano Bizzarri che si stava comportando in maniera ineccepibile tanto da far pensare ad una inversione di titolarità tra i pali. Domenica a Firenze, però, anche lui è incappato in un paio di errori che hanno compromesso la partita.

A questo punto che fare? Certo Delneri non può dormire sonni tranquilli, e probabilmente scioglierà i dubbi solo all’ultimo momento.

Intanto ieri sera i giocatori sono tornati tutti nelle rispettive case. Niente ritiro, anche se si sta valutando giorno per giorno se e, eventualmente, quando prendere una tale decisione.

Sul fronte infortuni stanno migliorando tutti i giocatori. Dovrebbero essere certo il rientro di capitan Danilo in difesa, anche se magari non è proprio al 100%. A Delneri servono il suo carattere, la sua determinazione e la sua visione di gioco contro calciatori esperti come sono gli attaccanti juventini.

Dovrebbe rientrare Behrami, salvaguardato contro la Fiorentina proprio per averlo a piena disposizione contro i campioni d’Italia. Per lui saranno comunque fondamentali questi due giorni.

Osservato speciale è anche Widmer, uomo imprescindibile per Delneri, che a destra si trova a fare i conti con due giocatori a metà: lo stesso svizzero e Stryger Larsen. Giocherà chi darà maggiori garanzie.

Doppio allenamento ieri per l’Udinese in vista dell’importante incontro di domenica contro la Juventus. Partitella sia al mattino che al pomeriggio per i candidati a scendere in campo domenica, con l’aggiunta di una parte prettamente atletica per ogni seduta.

Nel corso del lavoro in gruppo sono apparsi molto in forma Maxi Lopez ed Emil Hallfredsson i quali, oltre a rendersi protagonisti di alcune pregevoli giocate, hanno dispensato consigli ai compagni di squadra più giovani.