Conti tra recupero e derby: «Rosico troppo per non poter giocare»

© foto www.imagephotoagency.it

Fermo ai box per un brutto infortunio al ginocchio, Andrea Conti non vede l’ora di tornare a disposizione di Vincenzo Montella: ecco le parole del laterale su Inter-Milan, ma non solo

L’infortunio al ginocchio ha bloccato la sua crescita in rossonero, ma Andrea Conti è pronto a tornare a disposizione del Milan. Intervenuto a Radio 105, il laterale destro ha parlato del suo infortunio, in particolare sulla sua assenza nel derby: «Sto rosicando troppo per non poter giocare Inter-Milan, ma queste cose fanno parte del nostro mestiere. Vedo i miei compagni allenarsi tutti i giorni per preparare la partita, io invece sono sul lettino a curarmi. Post-operazione? La riabilitazione è il periodo più palloso. Quello doloroso è relativo ai 15 giorni post-operazione ma non potevo muovermi, anche per fare la doccia avevo bisogno di qualcuno che mi aiutasse. Ora il periodo più difficile è passato».

Prosegue il laterale destro sulle sue condizioni fisiche: «I dottori mi hanno detto che tutto va alla grande, al meglio del previsto». Una crescita esponenziale la sua, dall’Atalanta al Milan: «Da piccolo ho pensato soprattutto a divertirmi. Poi gli addetti ai lavori hanno pensato molte cose belle su di me. Nei primi anni di Primavera non ci credevo molto, dopo le prime stagioni da professionista ho capito di poter valere. Il trasferimento al Milan? Lasciare l’Atalanta non è stato semplice per me. Sono cresciuto a Bergamo, come una famiglia, ma il Milan è il sogno di una vita e non potevo perdermelo».