-->
Connettiti con noi

News

Dieci anni del centro di ricerca IDEMS. Link Campus University è l’Università dello Sport

Pubblicato

su

Il centro di formazione e ricerca IDEMS dell’Università Link Campus compie 10 anni di attività. Il consiglio e progetti per il futuro.

Il centro di formazione nel mondo dello sport e del management IDEMS è arrivato al suo decimo anno, e non si ferma nonostante la pandemia. La rosa di corsi unici in Italia prosegue e il fiore all’occhiello, il Master MBA in Diritto e Management dello Sport, sta per iniziare una nuova edizione a marzo 2021.

Il rettore è intervenuto durante l’anniversario e il nuovo consiglio fatto di eccellenze è pronto per proseguire l’avventura sempre puntando in alto.

Cos’è IDEMS

IDEMS è il centro di formazione e ricerca dell’Università degli Studi Link Campus University. La mission dell’Istituto di Diritto e Management dello Sport è sempre stata la formazione di professionisti e manager nel mondo sportivo e lo ha dimostrato con tanti percorsi unici in Italia: Economia e politiche dello sport (laurea triennale); Sport business management (laurea magistrale); Giurisprudenza dello sport.

Ultimo ma non meno importante, corso che ha fatto fare la differenza all’istituto, è il Master MBA in Diritto e management dello sport : la nuova edizione partirà a marzo 2021 e le lezioni subito dopo Pasqua.

“L’Università Link Campus è una delle poche al mondo e l’unica in Italia a offrire una formazione universitaria di alto livello agli atleti. I dieci anni di IDEMS dimostrano il successo del progetto”, ha commentato il presidente Mario Pescante durante il decimo anniversario di IDEMS e le fa eco anche Silvia Salis, rappresentante degli atleti presso il CONI, campionessa del lancio del martello ed ex studentessa della Link Campus University che commenta così la realtà IDEMS: “gli atleti qui hanno un percorso universitario di livello tagliato su misura”.

L’anniversario

Per festeggiare il decimo anno di attività, il presidente del CONI Giovanni Malagò ha aperto i lavori con un video messaggio dove ha sottolineato come sia stato importante e incisivo il lavoro di IDEMS: “l’insegnamento e la didattica ma soprattutto la volontà di coinvolgere il più possibile ragazzi e ragazze nel mondo dello sport”.

Anche il nuovo rettore Carlo Alberto Giusti ha affermato, guardando al futuro: “La Link Campus sarà certamente protagonista nei prossimi eventi sportivi. Sport e studio sono i pilastri del Campus ed è importante per l’Ateneo la sottoscrizione della collaborazione con il CONI”.

I progetti per il nuovo anno? Sono sicuramente ambiziosi e guardano a rapporti internazionali con progetti di collaborazione con gli Stati Uniti e lega Calcio Americana e le nuove vie dello sport in un settore in grande crescita come gli eSport. Senza dimenticare le sfide di oggi come i mondiali di sci a Cortina, oppure la Ryder Cup 2023 e gli europei di atletica del 2024 a Roma.

Eccellenze di IDEMS nel nuovo consiglio

Si tratta di un consiglio fresco, pronto a puntare in alto e che esprime le eccellenze del mondo dello sport e dell’Università.

Il Presidente rimane Mario Pescante, ex vice presidente del CIO e primo rappresentante della Delegazione del CIO all’ONU. Come direttore troviamo invece il professor Pierluigi Matera, docente in Link Campus University e già commissario straordinario, componente del Consiglio Nazionale del CONI e vice procuratore generale del CONI.

A far parte del consiglio anche personaggi importanti nell’ambiente, segnati da successi e medaglie, come:

Diana Bianchedi, Alessandra Sensini, vice presidente del CONI e Silvia Salis – quest’ultima laureata proprio in Link Campus.

Oltre agli altri fondatori dell’IDEMS, Giunio De Sanctis, Gaetano Laguardia, Vincenzo Corso e Giorgio Sbarbaro, sono stati confermati anche altri presidenti e dirigenti sportivi quali Gianfranco Ravà, alla guida del corso di laurea magistrale in Sport business management, Stefano Feltrin e Riccardo Gabrielli, partner responsabile di Deloitte STS Roma. Senza dimenticare poi presidenti del calibro di Gherardo Tecchi e Angelo Cito, oltre a Pierfilippo Capello, tra i professionisti più apprezzati del settore.