Connettiti con noi

Calcio italiano

Doveri: «Dobbiamo allinearci al calcio inglese. In questo ci diano una mano anche i calciatori»

Pubblicato

su

Daniele Doveri, arbitro della Serie A, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere dello Sport alla vigilia dell’esordio in campionato

Daniele Doveri, arbitro della Serie A, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere dello Sport alla vigilia dell’esordio in campionato. Le sue dichiarazioni: 

«L’idea è quella di separare di più il fallo dal contatto di gioco, ma non dipende solo da noi. Per numero di falli siamo allineati a Champions e calcio inglese. L’indicazione è quella di non sanzionare tutti i contatti ma l’obiettivo di uniformarci al calcio inglese deve essere condiviso da tutte le parti. Io non entro in campo con il proposito di fischiare poco o tanto. Devo mettermi in connessione su come sarà la partita e su come la interpretano i calciatori, sono loro alla fine che decidono quanti falli devo fischiare. Tensione della partita? Influisce e non poco. Se percepisco che i giocatori hanno voglia di confrontarsi a livello fisico ma in maniera leale allora qualche contatto un po’ più vigoroso lo lascio andare, ma questo va intuito da come viene interpretata la gara. Rigori? La regola era chiara e la linea condivisa non ho precepito tanta differenza tra noi arbitri. Ci sarà più attenzione alle proteste: chi lo farà in modo istintivo e misurato verrà compreso, tutti gli altri richiamati con l’ammonizione  e ci sarà più attenzione a questi comportamenti soprattutto sulle panchine.

Volontarietà? Ritorna dopo diversi anni e deve cogliersi nell’intenzionalità della giocata. Lo stesso vale per i rigori come successo quest’anno. VAR? La responsabilità dell’arbitro non è mai stata messa in discussione. L’unico rammarico è che questa cosa della tecnologia non sia arrivata prima. Challenge? E’ una soluzione al vaglio della FIFA, quando ci si presenterà non avremo pregiudizi nell’applicarla. Sono curioso di sperimentare e di capire se ci saranno meno polemiche. Tempo effettivo? Sì sono d’accordo, è il miglior modo per scongiurare l’ostruzionismo. Parole post gara? Difficile farlo in zona mista prima della decisione del giudice sportivo, ma dal mercoledì in poi non avrei problemi a spiegare le mie scelte in pubblico e ammettere eventuali errori durante la gara»

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.