Effetto Ronaldo: un mese fa sbarcava a Torino, i numeri di crescita sono impressionanti

cristiano ronaldo juventus
© foto www.imagephotoagency.it

30 giorni fa Ronaldo diventava ufficialmente un nuovo giocatore della Juventus e la crescita che ha portato con sé il portoghese è sorprendente

La Juve con Ronaldo non si è potenziata. E’ diventata un’altra squadra. Ha raddoppiato l’appeal mondiale. Un mese fa, il 10 luglio, Andrea Agnelli partiva da Pisa su un aereo privato, destinazione casa-vacanza di Ronaldo in Grecia. Nel tardo pomeriggio di quella stessa giornata, il portoghese diventava un nuovo giocatore della Juventus. L’ultimo mese ha cambiato tutto. Il museo della Juve a luglio ha accolto 17.000 visitatori che d’estate sono una cifra ragguardevole: +15% rispetto ad un anno fa, +30% rispetto ai luglio precedenti. Cristiano Ronaldo al museo bianconero non c’è ma proprio per questo motivo il numero 7 trascina l’entusiasmo fa capire cosa è diventata la Juventus oggi. Una delle favorite per la prossima Champions, se non LA favorita. Attira i campioni (Modric ne sa qualcosa ma forse questo agli juventini non farà piacere) e cambia la percezione di cosa è la Serie A ora.

Per quantificare l’impatto di Ronaldo è giusto guardare anche i social network. I follower della Juve su Instagram prima della firma del portoghese erano 10,4 milioni. Ora sono 14 e continua a correre a botte di 100mila follower al giorno. Cristiano Ronaldo sui social equivale ad un capo di stato. Anche su Twitter e Facebook la crescita è stata importante perchè Ronaldo annette a sé qualsiasi tifoso di qualsiasi squadra. Prima dell’arrivo di CR7 infervorava la polemica sui social per l’aumento dell’oltre 30% sul prezzo degli abbonamenti. C’erano persone che scrivevano: «Con un aumento del genere chi dobbiamo prendere, Ronaldo?». Sì, Ronaldo. Il costo è aumentato, vero, ma la Juventus non ha fatto fatica a raggiungere quota 30mila tessere vendute. L‘Allianz Stadium sarà sempre pieno. A partire dalla partita contro la Lazio. E la Borsa segue a ruota. Il titolo bianconero è cresciuto tantissimo fino al 6 luglio nei giorni dove le persone si aspettavano il grande colpo e compravano azioni. Ora si è stabilizzato a differenza dell’eccitazione dei tifosi bianconeri che si aspettano da Ronaldo anche risposte sul campo.