Fiorentina, Corvino: “Jovetic il nostro leader”

© foto www.imagephotoagency.it

Al termine della presentazione di Keirrison, Pantaleo Corvino rilascia ancora dichiarazioni sul mercato viola: ”Martin ci ha chiesto di chiudere la carriera a casa per potersi ritagliare un posto per i mondiali e lui qua non vedeva chance e allora lo abbiamo lasciato andare. Io do molta attenzione a i giovani ma io insieme ai giovani ho sempre unito l’esperienza. Per esempio insieme a Montolivo arrivarono Toni e Fiore. Noi quest’anno abbiamo cominciato un rinnovo, Abbiamoi preso un 25enne come Felipe con dei centrali che avevo tutti 30 anni. La nostra squadra è tra le più esperte, anche anagraficamente. Pur cambiando piano piano e in maniera chiara qualcosa noi abbiamo mantenuto 8 titolari dellos corso anno. Ci affidiamo a i giovani per il cambiamento e partendo dal presupposto che siamo tra le prime sedici in Europa e tra le prime quattro in Coppa Italia non sta andando male anche se in campionato abbiamo perso qualche posizione in campionato. Quest’anno abbiamo puntato molto sulla Coppa Italia e abbiamo schierato la formazione titolare a metà  della settimana e poi abbiamo pagato in campionato. Noi non avremo mai 120 milioni di euro di budget. La mia proprietà  mi ha allargato il budget vista l’emergenza di Mutu ma noi non arriveremo mai a quei livelli econimici. Prandelli mi ha chiesto se riuscivo ad avere il transfer per domenica per Keirrison, quindi vuol dire che si fida di me. Con Seferovic e gli altri stiamo mettendo delel basi solide per il futuro. Babacar come Seferovic faranno parte della rosa della Fiorentina come Aygei, Di Tacchio e Carraro. Siamo 22 giocatori più i giovani. Felipe, Bolatti e Keirrison saranno nella lista Champions. Nessuno ha vinto a livello giovanile più di me, ma il mio obiettivo non è quello di partire per vincere. Il Viareggio è una vetrina dove mettere in mostra le nostre potenzialità  Il Viareggio lo affrontiamo non per andare a vincere ma per mettere in vetrina i nostri giovani. Seferovic probabilmente non prenderà  parte al Viareggio perchè dobbiamo presentare la lista che studieremo a tavolino con Buso anche se spero di riuscire a inserirlo. Noi stiamo sempre attenti a tutto quello che può succedere per migliorare questa Fiorentina. Con Cassano mi son osentito spesso in questi anni. Abbiamo pensato che ci poteva essere bisogno di calòciatori importanti come Cassano e noi però abbiamo in questo momento un giocatore di eccellenza in quel ruolo che èp Stevan Jovetic. La Fiorentina è una società  che sa programmare e noi ci teniamo stretto Jovetic e lui deve diventare il nostro vessillo. Cassano è stata solo una occasione del mercato. Fino alle tre di ieri pomeriggio stavo cambiando il mio pensiero su qualche amico, poi tutto passa e si chiarisce”.