Fiorentina, Montella: “Con la Juventus un derby, vogliamo vincere”

© foto www.imagephotoagency.it

FIORENTINA MONTELLA JUVENTUS – Vigilia di campionato in casa Fiorentina, dove oggi a prendere la parola è stato il tecnico viola Vincenzo Montella, che domani affronterà la capolista Juventus. Queste le parole dell’allenatore in conferenza stampa poco fa:

Questa partita per Firenze equivale ad un derby, anche da spettatore l’ho sempre seguita con molto interesse – le parole di Montella – . Se avrei voluto Quagliarella con noi? E’ un giocatore che per caratterisitche ci avrebbe fatto comodo, sa giocare per la squadra ed ha potenzialità tecniche importanti. Pirlo? Quando lo scorso anno c’ho giocato contro col Catania ho giocato sia con una marcatura ad uomo che senza: vedremo. La partita col Parma? Io credo che la squadra non abbia sofferto troppo il Parma nella ripresa, di certo abbiamo corso dei rischi in più. Siamo stati troppo bassi, è stato un atteggiamento mentale che va cambiato”.

Sull’atteggiamento di domani: “Dobbiamo cercare di capire l’importanza della partita e di carpire l’umore della città, ma nel contempo dobbiamo anche estraniarci un po’. A Parma abbiamo commesso dei piccoli errori, ma ci sono giocatori che si conoscono appena. Se firmo per il pareggio? Questa partita proveremo a vincerla come tutte le altre, sarebbe una sconfitta se partissimo con l’idea di pareggiare“.

Su Jovetic, che poteva finire alla Juventus, e sui bianconeri stessi:Queste sono situazioni di mercato che possono succedere, giocatori del livello di Jovetic sono abituati a certe cose, i tifosi si aspettano che dia il meglio comunque. Juventus imbattibile? Loro hanno qualcosa in più, perchè non basta essere i più forti per non essere battuti, hanno preso molto caratterialmente di Conte. Loro hanno un furore agonistico fuori dal comune, hanno un gruppo solido che crede in quello che fa. Cosa non perdonerei ai miei domani? Lo scendere in campo con troppa foga, non possiamo permetterci di affrontare la partita con un uomo in meno”.

Su Conte, che potrebbe non andare a Firenze: Non so se verrà o meno, questa squadra però anche con Carrera ha dimostrato di avere lo stesso furore di sempre“.