Il futuro di Belotti è un rebus: il Manchester United prepara la maxi-offerta

belotti torino
© foto www.imagephotoagency.it

La clausola da 100 milioni ha spaventato molti compratori ma il destino di Belotti continua ad essere un rebus

Andrea Belotti e il Torino, una storia d’amore destinata a finire? Questo potrebbe essere il grande rebus dell’estate granata e del mercato italiano. Il presidente Urbano Cairo sta facendo di tutto per convincere il bomber a restare. Il Torino inizierà il ritiro prossimo 14 luglio e per quella data probabilmente il futuro del Gallo sarà già scritto, almeno questo è il diktat che ha espresso Mihajlovic: il tecnico non vuole giocatori con la testa al mercato. In ogni caso dove non arriva la volontà di presidente e allenatore arrivano gli obblighi contrattuali e quella clausola da 100 milioni di euro per un contratto che lo lega alla società granata fino al 2021 hanno spaventato la maggior parte degli acquirenti.

In Italia solo il Milan ci ha provato veramente mettendo sul piatto 50 milioni cash più una sfilza di contropartite tecniche. Il pericolo maggiore arriva dall’estero. Il Paris Saint Germain si sarebbe fatto avanti ma il giocatore non gradisce la destinazione del campionato francese. Le offerte più concrete sono arrivate dalla Premier League con il Chelsea di Conte, pista che però si è raffreddata visto che i Blues  stanno virando su Romelu Lukaku. L’unica vera offerta, quella più vicina alla clausola rescissoria, è stata quella del Manchester United che si è spinto ad offrire 80 milioni di euro. Una cifra da capogiro per quella che potrebbe diventare la cessione più remunerativa della storia granata.