Gabigol, l’intermediario svela: «Perché al Benfica? Era l’offerta più bassa»

gabigol
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante brasiliano ha lasciato l’Inter per il Benfica. Uno degli intermediari dell’operazione spiega la scelta di Gabigol

L’Inter ha salutato ufficialmente Gabriel Barbosa. L’attaccante brasiliano arrivato lo scorso anno per circa 30 milioni di euro ha giocato poco più di 100 minuti con i nerazzurri e dopo non aver convinto Frank de Boer e Pioli non ha convinto nemmeno Spalletti a utilizzarlo. L’Inter ha deciso di cederlo in prestito e secondo Cesar Boaventura, uno degli intermediari dell’affare Gabigol, il brasiliano aveva ben 12 proposte.

Queste le parole di Boaventura a “Radio Renascença“: «Sono arrivate ben 12 proposte per Gabriel. C’era anche l’offerta del Porto, pervenuta attraverso un manager legato a Wagner Ribeiro. Perché ha scelto il Benfica? L’offerta del Benfica era la più bassa. E’ stata l’offerta più importante per lui. L’allenatore dello Sporting era in contatto permanente con Joao Mario e in più lo Sporting aveva fatto un’offerta più alta rispetto a quella del Benfica ma non appena è arrivato il Benfica Gabi non ha avuto dubbi e ha fatto la sua scelta».