Galliani: «Ibrahimovic? Appende al muro chi non si allena bene»

galliani Monza milan
© foto www.imagephotoagency.it

Adriano Galliani ha parlato delle ambizioni del Monza e della situazione attuale in Casa Milan: le sue dichiarazioni

Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, ha parlato al termine dell’amichevole contro la Juventus Primavera, vinta 6-1 dai biancorossi.

OBIETTIVI – «Puntiamo alla Serie A, vogliamo compiere il doppio salto come hanno fatto tante altre squadre negli ultimi anni e stiamo costruendo una squadra importante seguendo le ambizioni di Berlusconi. Sono sempre stato un tifoso del Monza, ho sofferto tanto negli anni settanta quando, per quattro anni, non riuscimmo ad andare in Serie A. Speriamo di regalare una gioia a una città che è la terza più popolosa della Lombardia».

MILAN – «Sono contento per la riconferma di Pioli, il suo 4-2-3-1 mi piace molto e ha saputo valorizzare Bennacer e Kessie che giocano meglio in uno schema simile che in un centrocampo a tre. Peccato solo per la mancata qualificazione ai gironi di Europa League».

IBRAHIMOVIC- «È fondamentale per quello che fa in campo e fuori, è terribile e se un suo compagno non si allena bene lo appende al muro».