Gattuso si gioca tutto: rispunta l’ombra di Conte

Gattuso si gioca tutto: rispunta l’ombra di Conte
© foto www.imagephotoagency.it

Esonero Gattuso: dalla società fiducia intatta, ma il futuro è appeso al piazzamento finale. E sullo sfondo resta l’ombra di Conte

Il Milan non ha apprezzato l’uscita prematura dall’Europa League, uno degli obiettivi alla portata della formazione rossonera. Il futuro di Rino Gattuso è tornato ad essere in bilico: la fiducia della società rossonera, almeno nell’immediato, è rimasta intatta ma il futuro di Rino è appeso al piazzamento finale. Non vanno infatti dimenticate le parole del presidente Scaroni di qualche settimana fa: «Se i risultati sportivi saranno deludenti, lo saranno anche le sponsorizzazioni».

Il Milan è tornato a guardarsi attorno e sullo sfondo è riapparso il nome di Antonio Conte: è l’ex Juve il grande sogno della dirigenza rossonera in caso di esonero di Rino Gattuso. Il tecnico calabrese potrebbe andare via in caso di mancata qualificazione alla Champions League. La volontà del club resta quella di andare avanti e crescere con lui ma il lavoro del tecnico è strettamente legato fra campo ed esigenze di bilancio. L’attuale quarto posto lo mette al riparo da tempeste in tempi brevi ma se la situazione dovesse precipitare il Milan andrebbe su Donadoni oppure su Wenger. Conte non vuole prendere una squadra a stagione in corso: il suo nome resta valido per il prossimo anno. Panettone bollente per Gattuso.