Connettiti con noi

Genoa News

Genoa, Juric: «Peccato non giocare a Crotone»

Pubblicato

su

genoa juric Probabili formazioni Pescara - Genoa

Si avvicina la sfida col Crotone per il Genoa e per Ivan Juric non è una partita come tutte le altre. Il tecnico genoano rivive la cavalcata coi calabresi e parla di Bielsa e Gasperini

CrotoneGenoa è la partita di Ivan Juric, anche se si giocherà a Pescara. Il tecnico del Grifone ritroverà alla seconda di Serie A quella squadra che ha portato nella massima serie per la prima volta. Quei ragazzi sono stati protagonisti di un miracolo, afferma Juric che vuole ringraziarli uno per uno. Nessun litigio neppure con il presidente Vrenna, Juric porta con sé di Crotone solo ricordi belli. «Peccato non poter tornare allo Scida col Genoa» continua Juric, che dice di aver imparato in Calabria ad adattarsi alle caratteristiche dei suoi giocatori, così infatti ha cambiato modo di attaccare ed è diventato meno rigido. Il croato continua parlando dei suoi maestri: «Ho copiato molto da Bielsa. Gasperini mi ha cambiato la vita, ma cerco di fare il calcio che sento dentro di me».

IL GENOA DI IVAN – A Crotone prima e al Genoa adesso i giocatori si allenano la mattina perché in quell’orario secondo il mister spalatino si lavora meglio col fisico e poi i calciatori hanno più tempo libero anche per parlare tra di loro, questo potrebbe facilitare l’inserimento degli stranieri. A Crotone Juric ogni martedì faceva fare ai suoi dodici chilometri di corsa, ora al Genoa è a dieci ma non esclude di poterli aumentare. Lo stress per il tecnico si fa sentire ma i risultati sul campo sono buoni. «Siamo stati bravi a rimontare due volte, qualche volta andrà peggio e dovremo essere bravi a centrare lo stesso il risultato. Un tifo come quello di Marassi capovolge le partite, cercavo proprio quello» conclude Juric a La Gazzetta dello Sport.