Inter-Chelsea 2-1, pagelle e tabellino

calciomercato inter
© foto www.imagephotoagency.it

Inter-Chelsea, amichevole estiva International Champions Cup 2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

L’Inter firmata Luciano Spalletti chiude in bellezza la sua tournée asiatica e vince l’International Champions Cup, battendo nella partita di chiusura della manifestazione anche il temibile Chelsea Campione d’Inghilterra di Antonio Conte. Partita equilibrata e molto amichevole (nessun cartellino) decisa da episodi, ma che nel risultato sorride ai nerazzurri perché più pragmatici dei blues. L’undici mandato in campo dall’allenatore toscano non mostra forse un bellissimo gioco come la sua vecchia Roma, ma mostra sicuramente una buona solidità difensiva ed ottimo spirito, a dispetto di voci di mercato che ne avrebbero potuto minare la stabilità: vedasi i gol targati Perisic e Jovetic, due giocatori dati per possibili partenti che oggi erano testati per capire se potranno far parte dell’Inter “spallettiana” e che hanno convinto con bellissime giocate e hanno letteralmente preso per mano la squadra in questo big-match. Da segnalare l’esultanza di Jovetic a mimare un “Io voglio restare qui”, dimostrato anche dalla sua ferrea volontà di incaricarsi di battere il calcio di rigore e dal grande impegno profuso per convincere il Mister e giocarsi al meglio la possibilità concessagli. I nerazzurri iniziano ad ingranare, e dal campo potrebbero arrivare più soddisfazioni che dal mercato. Avversari inglesi più sottotono del solito, e con un reparto offensivo chiaramente ancora da amalgamare: per il top-player Alvaro Morata 65′ di molta corsa e palloni recuperati, ma poca pericolosità, ben imbrigliato inoltre dalla tattica del fuorigioco a più riprese adottata con efficacia da Miranda e un impeccabile Skriniar.

INTER-CHELSEA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Inter-Chelsea 2-1: pagelle e tabellino

MARCATORI: 48′ pt Jovetic, 8′ st Perisic, 29′ st aut. Kondogbia

INTER (4-2-3-1): Padelli 5.5; D’Ambrosio 6(47′ st Ranocchia ng), Miranda 6.5, Skriniar 6.5, Nagatomo 6.5 (26′ st Ansaldi 6); Borja Valero 6 (32′ st Valietti 5.5), Gagliardini 5.5; Candreva 5 (13′ st Kondogbia 5), Brozovic 6.5 (26′ st Eder ng), Perisic 7 (26′ st Barbosa ng); Jovetic 6.5 (13′ st Joao Mario 6.5). Allenatore: Luciano Spalletti.

CHELSEA (3-4-2-1): Courtois 6; Azpilicueta 5 (45′ st Tomori ng), David Luiz 6, G. Cahill 6 (45′ st Clarke-Salter ng); Moses 6 (45′ st Cuevas ng), Kanté 6.5 (45′ st Scott ng), Fabregas 6.5 (45′ st Pasalic ng), Marcos Alonso 5.5 (8′ st Rudiger); Willian 5.5 (20′ st Musonda), Batshuayi 6.5 (45′ st Remy ng); Morata 5.5 (20′ st Boga 6). Allenatore: Antonio Conte.

ARBITRO: Sukhbir Singh.

INTER – IL MIGLIORE

PERISIC 7: L’esterno è il giocatore di maggior qualità che ha quest’Inter nella sua rosa, e si vede: sfodera una prestazione da vero campione, riuscendo a mettere in difficoltà con le sue proverbiali discese anche l’impenetrabile difesa costruita da Antonio Conte. Spalletti non vuole più privarsene, ma è impossibile farlo dopo partite così. Assolutamente da tenere se l’Inter vuole tornare a vincere.

INTER – IL PEGGIORE

KONDOGBIA 5: Il francese si deve giocare il posto da titolare nel 4-2-3-1 di Spalletti con Gagliardini, ed oggi parte dalla panchina ma quando entra combina un disastro e fa autogol. La lotta in mezzo al campo non può bastare a cancellare l’errore che ha riaperto la partita e che poteva comprometterla. Troppo inaffidabile e confuso per poterci fare affidamento, resta un giocatore da ritrovare.

CHELSEA – IL MIGLIORE

FABREGAS 6.5: Il centrocampista spagnolo guida come sempre con esperienza e qualità la mediana di Antonio Conte e da lui inizia la costruzione di quasi tutte le manovre offensive. Leader impeccabile e sempre presente, ma da solo non può fare molto.

CHELSEA – IL PEGGIORE

AZPILICUETA 5: Gioca una gara al di sotto delle sue possibilità come tutta la retroguardia dei blues quando i trequartisti dell’Inter a inizio primo tempo e a inizio ripresa attaccano, ma in più lui è colpevole di aver causato il calcio di rigore da cui poi è nato il gol del vantaggio nerazzurro. Per il resto dei minuti giocati è anonimo e non si propone mai ad aiutare la squadra in avanti come i vicini di reparto. Insufficiente.

Inter-Chelsea: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Seconda parte di match che vede progressivamente sparire dal campo l’Inter: i nerazzurri di Luciano Spalletti ripartono galvanizzati dall’inatteso vantaggio strappato a fine primo tempo, e soprattutto dai piedi degli ispirati Perisic e Jovetic passano i palloni più pericolosi per la porta di Courtois, ma poi senza di loro la formazione interista non trova più il giusto equilibrio e finisce per prestare il fianco alle avanzate del Chelsea. Kondogbia esce male dal confronto con il compagno di reparto Gagliardini, commettendo un gravissimo autogol che potrebbe minarne la fiducia oltre che il posto da titolare in squadra. Padelli in porta pasticcia, ma il muro creato da Skriniar e Miranda è per sua fortuna sufficiente a reggere il modesto urto degli uomini di Conte e a far vincere anche questo big-match all’Inter. Dopo le vittorie su Bayern Monaco e Chelsea, i nerazzurri si aggiudicano la coppa dell’ICC 2017 con questo risultato, salendo a 6 punti in classifica, e chiudono a pari merito con Barcellona e Borussia Dortmund ma in vantaggio grazie alla differenza reti!

51′ st – E’ finita! L’ultima partita della ICC Inter-Chelsea termina 2-1

50′ st – Fallo di Kondogbia e ultimo calcio di punizione per gli uomini di Conte!

49′ st – Rudiger tenta il gol del pareggio svettando più in alto di tutti ma grazia la squadra di Spalletti

48′ st – Federico Valietti mette la palla in calcio d’angolo per il Chelsea

47′ st – Kondogbia prova a farsi perdonare ottenendo un calcio di punizione, fallo di Rudiger

47′ st – Solo adesso Ranocchia diventa della partita, in vece di D’Ambrosio

46′ st – Fallo di Cuevas, Valietti guadagna un prezioso calcio di punizione.

45′ st- Incredibile triplo cambio last-minute per Conte quando entriamo nel recupero: ecco Clarke-Salter, Scott, Cuevas, Pasalic, Tomori, Remy al posto di Moses, Fabregas, Cahill, Azpilicueta, Kanté e Batshuayi

44′ st – Va uno scatenato Batshuayi da centro area su cross di Fabregas, ma il suo colpo di testa è alto sopra la traversa

43′ st – Ancora l’assistente dell’arbitro chiama il fuorigioco per il Chelsea: Fabregas effettua un lancio per Batshuayi ma viene segnalato

42′ st – David Luiz va al passaggio lungo per Azpilicueta ma il guardalinee alza la bandierina

38′ st – Musonda tira dalla destra dell’area ma Padelli para!

36′ st – Calcio d’angolo causato da Cristian Ansaldi

34′ st – Tiro di Batshuayi da dentro l’area di rigore interista su calcio d’angolo, ma viene respinto

32′ st – Gara ferma per una sostituzione nell’Inter: il giovane Valietti rileva Borja Valero

29′ st – AUTORETE DELL’INTER: 2-1 e risultato riaperto da una sfortunata autorete causata da Kondogbia dopo un quarto d’ora dal suo ingresso

29′ st – Ansaldi guadagna un calcio di punizione appena entrato

26′ st – Ecco Eder al posto di Brozovic, insieme a lui in campo pure Ansaldi, Murillo e il brasiliano Gabriel; lasciano il terreno di gioco Nagatomo, Miranda e l’ottimo Perisic

25′ st – Su calcio d’angolo, colpo di testa respinto di Cahill

24′ st – Boga restituisce il fallo a Gagliardini

23′ st – Il neo-entrato Jeremie Boga ottiene un calcio di punizione sulla fascia sinistra, fallo di Gagliardini

22′ st – Borja Valero serve Perisic, ma questa volta l’esterno non centra la porta

20′ st – Conte risponde ai cambi di Spalletti con Musonda e Boga, finisce la partita di Willian e Alvaro Morata; lo spagnolo prelevato dal Real Madrid alla sua prima gara da titolare non è riuscito ad incidere contro la difesa nerazzurra

16′ st – Inizia bene anche la partita di Joao Mario: tiro da centro area parato

15′ st – Continua a far bene Skriniar, concesso solo il calcio d’angolo al Chelsea

13′ st – Finisce qui l’ottima partita di Stefan Jovetic, che Luciano Spalletti decide ora di far uscire per lasciare spazio a Joao Mario; fuori anche uno spento Candreva in favore di Geoffrey Kondogbia

11′ st – Morata prova a spingere i suoi ma l’attentissima difesa dell’Inter lo fa cadere ancora in fuorigioco

8′ st – Antonio Conte corre ora ai ripari e fa la prima sostituzione dell’incontro: è il momento di Rudiger per Marcos Alonso

8′ st – SECONDO GOL DELL’INTER: sempre dai piedi di Jovetic parte un passaggio per Perisic, che dal limite dell’area segna il gol del 2-0 con un preciso sinistro che si insacca alle spalle di Courtois

6′ st – Ancora Perisic-Jovetic! Il numero 8 finalizza l’assist del compagno ma trova nuovamente le manone di Courtois sulla sua strada

4′ st – Per il Chelsea ci prova Batshuayi, ma la conclusione è di poco fuori

1′ st – Assist di Perisic per Jovetic, ma il macedone è in fuorigioco

1′ st – Inter tornata in campo col morale a mille dopo l’1-0: tiro di Perisic indirizzato nell’angolino basso alla destra di Courtois, che però non sorprende questa volta il belga

Iniziato il secondo tempo. Stesse formazioni di prima in campo.

SINTESI PRIMO TEMPO – La squadra di Spalletti chiude la prima frazione andando in vantaggio in extremis con un calcio di rigore conquistato durante i minuti di recupero: dal dischetto va un coraggioso e determinato a restare Jovetic, il quale però si fa ipnotizzare da Courtois e inizialmente sbaglia salvo poi rimediare in ribattuta. Per il resto gara equilibrata fra due squadre disposte quasi a specchio dai rispettivi allenatori, che mostrano di conoscersi e di essersi studiati accuratamente: la conseguenza è una partita lenta e in cui nessuno concede molto. Le compagini si sono spartite il gioco esattamente a metà: nei primi minuti meglio l’Inter, molto offensiva, poi è venuto fuori il Chelsea, punito però poco prima dell’intervallo quando era nel suo migliore momento.

50′ pt – Con un fallo proprio dell’autore del gol, si conclude il primo tempo: Inter al riposo in vantaggio per 1-0

48′ pt – GOL DELL’INTER: Jovetic si era fatto parare il rigore indirizzato nell’angolino in basso a destra, ma poi sulla ribattuta riesce ad insaccare cambiando angolo

47′ pt – Rigore per l’Inter, quando siamo ormai al secondo minuto di recupero! Jovetic atterrato in area da Azpilicueta!

42′ pt – Ritorno dell’Inter subito fermato da un buon recupero di Alvaro Morata

41′ pt – Tiro di David Luiz respinto

40′ pt – Assedio Chelsea! Quattro calci d’angolo in rapidissima successione, Inter alle corde

36′ pt – Gara tattica e che procede a rilento in queste fasi

34′ pt – Terzo fuorigioco della gara, difese molto attente e match ben preparato evidentemente da entrambi gli allenatori: Candreva “pescato” oltre la linea

31′ pt – A battere il calcio di punizione va David Luiz, che colpisce di prima e la palla termina di poco alta alla destra del portiere!

30′ pt – Calcio di punizione contro l’Inter

28′ pt – Un altro calcio d’angolo in rapida successione per il Chelsea

28′ pt – Perisic chiude il Chelsea in calcio d’angolo

25′ pt – Jovetic fa salire l’Inter: calcio di punizione nella metà campo degli avversari

21′ pt – Riprende la partita e sono gli inglesi questa volta a cadere in fuorigioco: Moses aveva servito Willian

20′ pt – Giocatore del Chelsea a terra, partita momentaneamente ferma

19′ pt – Morata conquista un calcio di punizione

18′ pt – Ancora Cesc Fabregas ad innescare un compagno, ma Batshuayi ha una mira completamente sbagliata

17′ pt – Jovetic si prende un calcio di punizione

14′ pt – Prima conclusione anche del Chelsea verso la porta dell’Inter: Kanté carica un tiro da fuori area che viene respinto

13′ pt – Ivan Perisic colto in fuorigioco su lancio lungo di Nagatomo

10′ pt – Skriniar regala il primo calcio d’angolo del match per il Chelsea

8′ pt – Fallo di Alvaro Morata nel tentativo di fermare il palleggio dell’Inter che passava dai piedi di Borja Valero

7′ pt – Skriniar ferma Willian e conquista calcio di punizione a proprio favore

5′ pt – Il primo calcio d’angolo della partita è dell’Inter: si incarica di batterlo Candreva e riceve Gagliardini, ma la conclusione è di molto imprecisa

4′ pt – Prime prove di intesa tra Jovetic e Brozovic, che va al tiro

2′ pt – Ancora Inter, con Gagliardini da dentro l’area

2′ pt – Comincia l’Inter, subito con un pericolosissimo tiro dalla destra dell’area di rigore di Antonio Candreva, su assist di Milan Skriniar, ma Courtois para

Ecco il fischio d’inizio del Signor Singh: Inter-Chelsea, ultima partita della International Champions Cup 2017, è ufficialmente iniziata!

La nuova maglia numero 9 di Alvaro Morata da giocatore del Chelsea.

Negli spogliatoi dell’Inter sono pronte le maglie dei quattro attaccanti scelti da Spalletti per la partita di oggi: le soprese sono Perisic, su cui il tecnico conferma di puntare molto, e Jovetic al posto di Icardi. Il macedone potrebbe giocarsi clamorosamente le sue ultime possibilità di restare in nerazzurro, pur essendo ai margini della rosa e dato per esubero.

Fine luglio è giunto, e con esso anche la conclusione della lunga tournée della International Champions Cup, la competizione che da qualche anno a questa parte fornisce la maggior parte delle amichevoli estive in cui vediamo impegnate le grandi squadre europee e italiane durante la loro preparazione pre-stagionale. A Inter e Chelsea l’onore della partita di chiusura che Calcio News 24 seguirà in diretta live tra poco. Antonio Conte lancia Alvaro Morata titolare, mentre va a sedersi per la prima volta in panchina l’ex giocatore di Spalletti alla Roma Antonio Rudiger. Nerazzurri confermati in porta con Padelli al posto dell’acciaccato Handanovic, a centrocampo Gagliardini vince il ballottaggio su Kondogbia e vengono confermati nell’undici di partenza i nuovi Borja Valero e Skriniar. Ma l’attacco è la vera sorpresa, perché sarà ancora tempo di esperimenti: Brozovic sarà il trequartista e non Joao Mario, Perisic agirà sulla fascia sinistra e Jovetic sarà testato come punta centrale. Iniziano come riserve dunque sia Icardi che l’uomo rivelazione di questo pre-campionato interista, ovvero Eder.

Inter-Chelsea, formazioni ufficiali: nei blues Morata dal 1′, nerazzurri con Jovetic punta al posto di Icardi

INTER (4-2-3-1): Padelli; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Nagatomo; Borja Valero, Gagliardini; Candreva, Brozovic, Perisic; Jovetic. A disposizione: Handanovic, Berni, Pissardo, Kondogbia, Joao Mario, Biabiany, Ranocchia, Ansaldi, Murillo, Valietti, Emmers, Vanheusden, Rivas, Eder, Icardi, Barbosa, Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti.

CHELSEA (3-4-2-1): Courtois; Azpilicueta, David Luiz, G. Cahill; Moses, Kanté, Fabregas, Marcos Alonso; Willian, Batshuayi; Morata. A disposizione: Caballero, Eduardo, Musonda, Clarke-Salter, Christensen, Rudiger, Tomori, Kalas, Pasalic, Baker, Remy, Boga, Cuevas, Scott, Bulka. Allenatore: Antonio Conte.

ARBITRO: Sukhbir Singh.

Inter-Chelsea: probabili formazioni e pre-partita

L’ICC chiude i battenti nell’edizione di Singapore, e lo fa col botto: in campo per l’ultima giornata della prestigiosa tournée estiva a inviti Inter e Chelsea. I tecnici delle due squadre sono entrambi eccellenze italiane, ovvero Luciano Spalletti e Antonio Conte, e si preannuncia un match dal grande acume tattico. Con la nuova stagione sempre più vicina, le formazioni dovrebbero rispecchiare quelle titolari. Tra le file nerazzurre, dubbio per Spalletti su chi mettere a difendere i pali tra Padelli e Handanovic dopo che quest’ultimo è uscito malconcio dalla partita col Lione; in difesa e a centrocampo forse nuovamente spazio per i fin qui unici volti nuovi Skriniar e Borja Valero; sulla trequarti invece è sicuro di una maglia dopo le buone prestazioni Joao Mario ma non Perisic, ancora al centro del mercato nonostante le smentite dell’allenatore e per di più incalzato da un ottimo Eder; l’italo-brasiliano verrebbe arretrato per lasciare il posto di unica punta a capitan Icardi, che da mercoledì si allena coi compagni ed è ormai pronto al rientro. Chelsea col 3-4-2-1 divenuto marchio di fabbrica di Conte e ben pochi avvicendamenti rispetto al match giocato contro il Bayern. Difficile che sia la prima gara dall’inizio per il nuovo bomber dei blues e vecchia conoscenza del calcio italiano Alvaro Morata, sempre pronto però a subentrare a Batshuayi.

INTER (4-2-3-1): Padelli; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Nagatomo; Borja Valero, Kondogbia; Candreva, Joao Mario, Eder; Icardi. A disposizione: Handanovic, Berni, Pissardo, Gagliardini, Jovetic, Biabiany, Ranocchia, Ansaldi, Murillo, Valietti, Emmers, Vanheusden, Rivas, Brozovic, Perisic, Barbosa, Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti.

CHELSEA (3-4-2-1): Courtois; Azpilicueta, David Luiz, G. Cahill; Moses, Kante, Fabregas, Marcos Alonso; Willian, Boga; Batshuayi. A disposizione: Caballero, Eduardo, Clarke-Salter, Christensen, Tomori, Kalas, Pasalic, Baker, Remy, Morata, Scott, Bulka. Allenatore: Antonio Conte.

Luciano Spalletti arriva all’ultima partita della tournée asiatica dell’Inter tra tanti discorsi di mercato ancora aperti che si frappongono col suo lavoro di campo, ma riguardo lo scontro con il Chelsea di quell’Antonio Conte che prima di lui era stato accostato alla panchina nerazzurra come possibile nuovo allenatore, il mister toscano non teme confronti: «Ho avuto contatti con l’Inter quando mi ha cercato e sono contento di aver avuto la possibilità di svolgere qui questo ruolo. So quella che è la mia posizione, so cosa i calciatori e i tifosi dell’Inter si aspettano da me e cercherò di portare a termine quello che è il mio lavoro».

Antonio Conte, dalla sua, non rinnega la vicinanza avuta con la dirigenza dell’Inter prima di prendere la decisione di restare al Chelsea, ma se li lascia alle spalle e guarda al futuro: «Contatti con l’Inter? E’ una cosa che non conta adesso: sono contento al Chelsea e ho rinnovato anche il contratto. C’è poco da dire sull’argomento avevo altri due anni di contratto con il Chelsea e ho deciso di continuare qui, giusto così: ho un lavoro da portare a termine». Da connazionale molto vicino e interessato al calcio italiano, interpellato riguardo la prossima Serie A Conte afferma che «L’Inter mi ha fatto un’ottima impressione, hanno già un’identità e questo crea fiducia: stanno facendo bene»

Inter-Chelsea: i precedenti del match

Quello tra Inter e Chelsea è uno scontro quasi inedito nella storia dei due club. I precedenti sono infatti solamente due in partite ufficiali, e risalgono alla stagione 2009-10 che vide i nerazzurri allora guidati da Josè Mourinho fare il “triplete” di trofei tra campionato e coppe: i blues furono gli avversari nei quarti di finale di Champions League di quell’anno, ed uscirono sconfitti da un’Inter lanciatissima verso il trionfo nella competizione sia all’andata a San Siro che al ritorno a Stamford Bridge per 2-1 e 1-0. Dunque ben poche statistiche dietro questo match, ma sicuramente un bellissimo ricordo che potrebbe essere di buon auspicio per la squadra milanese in vista della nuova annata dopo tanto tempo trascorso da quegli ultimi successi, come d’altro canto una gara da vendicare per gli inglesi guidati da Antonio Conte.

Inter-Chelsea: lo stadio

La partita di chiusura della International Champions Cup tra Inter e Chelsea si terrà al Singapore National Stadium, situato nella zona residenziale di Kallang. L’impianto è imponente e moderno: ha una capacità di 55mila spettatori, ha un tetto richiudibile e ospita non solo partite di calcio ma anche di cricket, rugby e atletica, e appunto per questa sua poli-funzionalità è dotato di tribune mobili che a seconda delle esigenze possono essere avvicinate o allontanate dal campo. Fa parte del Singapore Sports Hub, un polo sportivo che conta inoltre uno stadio da indoor e un centro acquatico, la cui costruzione iniziò nel 2010 a seguito della demolizione dell’Antico Stadio Nazionale e terminò nel 2014 in occasione dei Giochi del Sud-est asiatico che si tennero l’anno successivo nel Paese. Da allora, ospita regolarmente le partite della Nazionale di calcio di Singapore.

Inter-Chelsea Streaming: dove vederla in tv

Qui le informazioni complete per vedere la partita: Inter-Chelsea Streaming gratis e diretta tv: come vederla. La partita, in programma a partire dalle ore 13.35 a Singapore, sarà trasmessa in esclusiva sulle frequenze di Premium Sportcanale 370. Per gli abbonati al suddetto pacchetto Premium, dunque, la partita sarà visibile anche in streaming ovviamente tramite l’app disponibile per sistemi operativi iOSAndroid e Windows Mobile su smartphone, tablet e pc. Ecco inoltre la lista dei siti aggiornati su cui è possibile vedere il calcio streaming: Diretta Streaming Calcio. Qui potete trovare tutte le informazioni sul sito di streaming calcio RojadirectaRojadirecta.