Connettiti con noi

Inter News

Inter, Conte: «Siamo a buon punto per lo Scudetto. Sanchez? Nessun regalo»

Redazione

Pubblicato

su

Conte

Antonio Conte, allenatore dell’Inter, ha commentato ai microfoni di Sky Sport la vittoria ottenuta contro il Parma: le sue dichiarazioni

Antonio Conte, allenatore dell’Inter, ha commentato ai microfoni di Sky Sport la vittoria ottenuta contro il Parma.

PER TUTTE LE NOTIZIE SUI NERAZZURRI SEGUITECI SU INTERNEWS24

PRESTAZIONE – «Penso che non sia stata una partita sporca, ambedue le squadre hanno giocato e noi abbiamo avuto le occasioni per arrotondare il risultato. Complimenti al Parma che ha un ottimo allenatore, cercava di spezzarci in due per servire Kucka. Penso che la squadra abbia tutte le carte in regola per salvarsi, sono sorpreso dalla loro posizione in classifica. Ogni partita va giocata con la giusta determinazione, su questo stiamo determinando. Sul gol subito potevamo fare molto meglio, poi è normale che ti venga apprensione. Loro hanno buttato su qualche palla ma Handanovic non ha fatto interventi particolari mentre noi abbiamo avuto altre occasioni».

CRESCITA DELLA SQUADRA – «Io penso di essere uno molto democratico, non regalo niente e aspetto fino a un certo punto. Loro sanno benissimo che noi abbiamo un’idea, prima c’è la squadra poi il singolo che viene esaltato dalla squadra. Se vogliono andare d’accordo con me devono pensare col noi e non con l’io. Ho incontrato ragazzi desiderosi di farlo, anche Hakimi è cresciuto: prima si dimenticava di fare la fase difensiva, è rimasto a volte in panchina ma ora sta meritando. E non dimentichiamo che col Genoa Darmian è stato tra i migliori in campo».

SANCHEZ – «Ne ho parlato ieri, non serve parlarne dopo che ha fatto due gol. Bravo lui a lavorare e noi ad avere pazienza. Lui sa che solo il lavoro lo ha portato a certi livelli, ora Lautaro e Lukaku sanno che dietro c’è lui. Creare questa situazione per noi è importante, non dimentichiamo che per un anno e mezzo siamo andati avanti con Lautaro e Lukaku. L’anno scorso c’era Esposito e quest’anno Pinamonti, buonissimo prospetto per diventare forte: gli sta servendo tantissimo stare con lui, se serve lo utilizzo ma deve fare tantissima strada. Ha potenzialità per crescere, vedrà che dopo quest’anno sarà molto più forte».

FUGA SCUDETTO – «Siamo in una buonissima posizione, rispetto all’anno scorso siamo davanti a tutti. C’è stato un miglioramento ma mancano 13 partite, in Serie A ogni partita è una battaglia. Si possono lasciare punti contro tutti, abbiamo 13 finali da giocare e vogliamo giocarcela facendo del nostro meglio. Se arriveremo in vetta alla fine del campionato saremo molto contenti per i passi in avanti fatti».

Advertisement