Italia, Darmian: «Risultato e qualificazione: è quello che volevamo» | Rai

© foto www.imagephotoagency.it

L’esterno del Manchester United ha siglato anche il suo primo gol in Nazionale

L’Italia vince e si qualifica ad Euro 2016. La Nazionale di Antonio Conte ha battuto per 3-1 l’Azerbaigian e nel post-partita, ad analizzare il momento, è stato anche Matteo Darmian, esterno del Manchester United e autore della terza rete degli azzurri. Ecco le parole rilasciate ai microfoni della Rai: «Stasera era importante la qualificazione. Sapevamo che era difficile, ma abbiamo affrontato la partita nel migliore dei modi. Abbiamo portato a casa risultato e qualificazione, ma è bello sicuramente aver segnato. Si è visto dall’abbraccio dei compagni».

VINCERE ANCORA – «Eravamo tanto concentrati che sicuramente non pensavamo alle assenze. Tutti i giocatori che sono qui meritano il posto. Dispiace per chi si è infortunato e ha lasciato il ritiro, ma ora guardiamo avanti. Abbiamo ottenuto la qualificazione con merito. Sicuramente quando entriamo in campo lo facciamo per vincere, sarà così anche contro la Norvegia».

 

UNO SGUARDO AL PASSATO – «Con mister Ventura ho vissuto 4 anni importanti. Mi ha aiutato a crescere. Mi ha dato subito fiducia, ciò di cui avevo bisogno. Il nostro rapporto è cresciuto e devo solo ringraziarlo, è un grande allenatore e lo sta dimostrando anche quest’anno. Van Gaal? Ha una personalità forte. Cura molto i particolari, pretende tanto da ogni giocatore. In questo si somigliano. Conte? Era contento per la qualificazione ottenuta, poi analizzeremo la partita. Ormai nessuna nazionale è inferiore alle altre. Non è facile per nessuno giocare qui, loro non perdevano da quattro partite. Cerco di lavorare nel migliore dei modi e di migliorare. Giocare partite di alto livello ti aiuta a crescere in personalità e qualità. Prendere un gol non fa mai piacere, soprattutto per come è arrivato, ma sapevamo cosa dovevamo fare e abbiamo fatto altri due gol dopo».