Italia femminile, Rosucci: «L'eliminazione un ferita aperta»
Connettiti con noi

Azzurri

Italia femminile, Rosucci: «L’eliminazione un ferita aperta»

Pubblicato

su

Rosucci

Le parole di Martina Rosucci sull’eliminazione dell’Italia femminile: «L’assenza di Gama? Un colpo da incassare anche per me»

Martina Rosucci ha parlato della disfatta dell’Italia femminile al Mondiale. Di seguito le sue parole a Sky Sport.

MONDIALE – «Ferita aperta, anche dentro di me per non aver partecipato e per come poi è andata a finire. Ero con le compagne giorno dopo giorno, ho sofferto con loro e con chi sta ancora soffrendo per una pesante sconfitta. Dovremo rimediare tutti insieme, dobbiamo rimettere le basi per poterlo fare».

DI CHI SONO LE COLPE – «La federazione ci ha messo sempre nelle condizioni di esprimerci al meglio. Ci sono stati sicuramente delle cose, c’è stata un’apertura per parlare del futuro. Sono contenta di questo, sono stati fatti errori da parte di ogni componente, dalle giocatrici all’allenatrice, passando per la stessa federazione».

GAMA NON CONVOCATE – «Le ragazze erano unite, ma non sempre si riesce a dare il meglio. Ci vuole riconoscenza, nel 2019 abbiamo raggiunto un risultato straordinario con la stessa Bertolini e non va dimenticato. Per Sara Gama il messaggio era da amica e da compagna di squadra, non mi metto in mezzo sulle scelte tecniche. A me ha fatto male non vedere il capitano, è stato un colpo da incassare anche per me. Era solo un messaggio di vicinanza, non una polemica».