Italia, Ventura: «Romagnoli? Ha grandi prospettive»

Italia, Ventura: «Romagnoli? Ha grandi prospettive»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Giampiero Ventura, commissario tecnico dell’Italia, alla vigilia della sfida con la Spagna, valida per le qualificazioni mondiali

Giampiero Ventura, ct dell’Italia, ha parlato in conferenza stampa in compagnia di Gianluigi Buffon, alla vigilia del match dello Juventus Stadium contro la Spagna: «Sono cosa già dette, per me esser qui a Torino è una grande emozione perché è un pezzo della mia vita. Allo Stadium ha sempre vinto la squadra di casa. Il modulo è quello che conoscete. Romagnoli? Se dovesse giocare si tratterebbe semplicemente di uno di quei piccoli passi verso il futuro. Alessio è un calciatore giovane di grandi prospettive, se giocherà avrà l’occasione di dimostrare. A che punto siamo? Be’, due giorni e mezzo sono pochi, ma ho la fortuna di avere un gruppo di giocatori dalle qualità tecniche e morali importanti».

SUL MATCH «Vedendo la Spagna, mi sembra che abbia fatto passi in avanti dal punto di vista tattico. Ma non mi preoccupa questo, piuttosto i singoli calciatori. La differenza è nella testa e nella spensieratezza. Se fai le cose per bene crei problemi, se le fai male puoi essere contrastato. Se dovessimo vincere, ci sarebbe comunque qualche rimasuglio, ma ormai mi sono adattato e non è più un problema. Poi dipenderà da che tipo di prestazione faremo. E’ vero che c’è Italia-Spagna ma si tratta comunque di un qualificazione mondiale. E’ una gara importante, ma non decisiva. Giocheremo per vincere, poi il campo dirà. Il nostro atteggiamento? Il nostro 60% non è sufficiente per affrontare questa Spagna. Dipende come arrivi alla sfida, con che serenità e determinazione. La Spagna la metti in difficoltà quando proponi, quando leggi, quando sai»