Leonardo fa il punto sul mercato: «No a Draxler e a Savic. Bakayoko? Si tratta»

leonardo milan
© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo ha parlato a margine della conferenza stampa di presentazione di Reina e Strinic facendo il punto sul mercato rossonero

Il Milan continua a rinnovarsi. Dopo averlo fatto in attacco e difesa ora tocca alla mediana dove il principale indiziato per il nuovo centrocampo rossonero è Tiemouè Bakayoko e Leonardo, presente alla conferenza stampa di presentazione di Reina e Strinic insieme a Maldini, conferma: «Non nego che stiamo parlando, ma abbiamo dei paletti. Stiamo valutando delle possibilità e lui è una di queste. Abbiamo sette giorni, vediamo che succede». La presentazione del portiere e del difensore è stata anche un’occasione per fare il punto della situazione sulle entrate e uscite in casa Milan, a cominciare da Suso e Andre Silva: «André Silva? In situazioni come queste è importante cercare accordi che vadano bene a tutte le parti coinvolte. C’è una possibilità che vada via, ma bisogna vedere come e dove. Suso? Non si è parlato di offerte, si è parlato di quello che esiste, dobbiamo fare incontri singolarmente con tutti i giocatori. Questi incontri sono dovuti. Sono cose normali per una nuova proprietà. Non si è mai ipotizzata una sua partenza e non c’è niente che faccia pensare il contrario. Gli incontri servono solo per conoscere la nuova proprietà. Per noi è importante conoscere e parlare con tutti».

In uscita è anche Manuel Locatelli, vicino al Sassuolo. Leonardo ha spiegato: «Non abbiamo mai pensato di farlo partire, è una cosa particolare. Era una cosa nell’aria per molto tempo, rimasta in attesa. Questa attesa ha portato a scelte e decisioni, ma da quando siamo arrivati noi non abbiamo mai pensato di farlo partire. Dobbiamo capire gli umori. Una cosa è fondamentale in questo Milan e nelle grandi squadre: una persona deve restare qua felice e con la voglia di rimanere. Dobbiamo avere il dovere di rendere felici i giocatori, serve voglia di rimanere e rispettare le scelte di società e allenatore». Invece sui sogni Draxler e Milinkovic Savic, Leonardo è stato chiaro: «Savic non è un’operazione fattibile. E’ un giocatore fortissimo che ci piace molto, ma non rientra nei nostri parametri mentre per Draxler abbiamo pensato ad alcuni attaccanti esterni, ma il suo non è mai emerso come nome. Non ci sono mai stati contatti».