Connettiti con noi

Calcio Estero

Ligue 1, il punto: Psg, sconfitta che fa rumore. Il Lione non ingrana

Pubblicato

su

Messi

Ligue 1, il punto: i ragazzi di Pochettino perdono dopo otto successi di fila e si fanno avvicinare dal Lens. La sintesi della nona giornata

Alla nona giornata, dopo aver inanellato otto successi consecutivi, il Psg del tridente da sogno Neymar-Messi-Mbappé cade in casa del Rennes. I tre davanti continuano a non convince e non pungono neanche stavolta, mentre Laborde e Tait non lasciano scampo a Donnarumma, alla sua seconda partita da titolare in Ligue 1. Risultato questo che permette al Lens secondo di rosicchiare qualche punto. La doppietta di Kalimuendo trascina i giallorossi al successo sul Reims, portandoli a sei distanze dalla squadra di Pochettino.

Al terzo e quarto posto troviamo a pari merito Nizza e Angers. I ragazzi di Galtier superano per 2-1 il Brest, che resta così relegato nei bassifondi della classifica in penultima posizione. Stessa sorte tocca al Metz, battuto al 93′ da una rete di Bahoken, dopo essere andato in vantaggio per ben due volte.

Male il Marsiglia, vince il Monaco. Lione fermato a Saint-Etienne

Dal quinto all’ottavo posto ci sono quattro squadre appaiate. Il Marsiglia spreca una buona opportunità per riavvicinarsi alle parti alte cadendo in casa dei campioni in carica del Lille, che agganciano proprio i marsigliesi, trascinati dalla doppietta del solito Jonathan David in una gara che ha visto anche l’espulsione dell’ex Roma Cengiz Under. Il Lione si sbarazza facilmente del Bordeaux di Petkovic, con un secco 3-0 aperto dalla marcatura di Tchouaméni, obiettivo di mercato della Juve. Il Lorient fa 1-1 con il Clermont e resta in scia. Lione decimo che compie un mezzo passo falso in casa del fanalino di cosa Saint-Etienne, che continua a non vincere ma che si salva a recupero inoltrato grazie al rigore di Khazri, che ha pareggiato la rete del ritrovato Aouar. Si riporta a centro classifica il Nantes, che fa 2-0 in casa con il Troyes, ora in piena zona calda, mentre Montpellier e Racing Strasburgo non si fanno male e l’1-1 finale lascia invariata la differenza di un punto tra dodicesimo e tredicesimo posto.