Marcello Lippi: “La Juve può chiamarmi quando vuole…”

© foto www.imagephotoagency.it

Marcello Lippi è ancora innamorato pazzo della Juventus.
L’ex tecnico bianconero, in un’intervista riportata sul sito web di Tuttosport, ha parlato della sua situazione di stallo dal punto di vista lavorativo, strizzando l’occhio alla Vecchia Signora: “Ho preso un anno di pausa, di pausa mentale – ha dichiarato Lippi – . Ora voglio iniziare un nuovo progetto ma non voglio allenare un club. Preferisco una nazionale, un progetto da costruire per giocarmi un altro Mondiale, quello del Brasile nel 2014. Il Mondiale sudafricano? Nella vita in generale, come in un qualsiasi lavoro, ci sono alti e bassi. Momenti buoni e cattivi. Per quanto mi riguarda sono stato molto fortunato in carriera ed ho avuto molto successo. La Juventus? Ho avuto la possibilità  di tornare nel club bianconero ma alla fine non è successo nulla. Ora la Juventus ha un grande allenatore che sta cominciando un nuovo ciclo. La Juve non ha bisogno di me ma il rapporto è così bello che se un giorno mi chiameranno sarò disponibile a dare una mano. Ma spero che questo non accada altrimenti signficherebbe che le cose non sono andate bene.”