Marotta sul futuro: «Prima la Champions, poi…»

marotta juventus
© foto www.imagephotoagency.it

L’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, ha parlato del caso Anna Frank e del suo futuro

Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, intervista da Il Giornale, ha parlato tra le altre cose del caso Anna Frank: «Il calcio è una cassa di risonanza enorme. Ciò che è accaduto è molto grave, ma sono le istituzioni ad essere colpevoli della mancanza di cultura. Se con una curva chiusa, avrei aperto l’altra? C’è un vuoto normativo che ha dell’incredibile. Ma i provvedimenti non si prendono con il cemento, poi ognuno si comporta seguendo la propria coscienza. Noi avremmo reagito diversamente, quando è successo abbiamo riempito la curva di bambini». 

Il dirigente bianconero ha poi parlato del suo futuro: «Il mio percorso non è ancora finito, abbiamo ancora questa sfida di vincere la Champions. Poi non riuscirei a vedermi in un’altra squadra di Serie A. Quando Agnelli vorrà cambiare, mi vedo in ambito federale».