Milan: arabi interessati all’ingresso in società, Elliot è favorevole

scaroni leonardo maldini milan
© foto www.imagephotoagency.it

Un gruppo arabo interessato all’acquisizione delle quote di minoranza del Milan (30% circa): il fondo Elliot valuterebbe favorevolmente l’ingresso nel club di nuovi soci

C’è del vero nelle voci che vedrebbero il fondo Elliot alle prese con la valutazione, nelle ultime settimane, della possibilità di ingresso di nuovi soci nel Milan. Tra questi, riporta stamane La Gazzetta dello Sport, potrebbe esserci all’orizzonte anche un gruppo di investitori arabi, la cui identità è per il momento ancora ignota, interessato ad acquistare una quota di minoranza della società rossonera (circa il 30%, stando alle indiscrezioni). Una eventualità che non dispiacerebbe per niente ad Elliot, intenzionata sì a mantenere per il momento il controllo del Milan, ma pure eventualmente a diminuire la propria esposizione finanziaria sul club: non a caso, proprio negli ultimi giorni, si era già parlato della possibilità di ingresso di alcuni piccoli soci vip in società con quote di minoranza.

La situazione è al momento in via di definizione: considerata la propria enorme capacità economica, Elliot non avrebbe assolutamente bisogno di vendere quote milaniste in tempi brevi, ma l’arrivo in rossonero di nuovi soci porterebbe nell’immediato due benefici sostanziali. Prima di tutto aiuterebbe il Milan, se non ad aumentare i propri ricavati all’estero (pare difficile al momento trovare mercato nel mondo arabo), quantomeno nel ripartire le enormi spese di gestione tra più soggetti dotati di un certo potere economico. In secondo luogo potrebbe aiutare il club ad aumentare il proprio valore con nuovi investimenti mirati in vista di una possibile cessione da qui ai prossimi anni ad un nuovo proprietario: resta comunque questo l’obiettivo primario di Elliot nel medio termine.