Milan Juve: i due volti di Chiesa l’incubo rossonero – ANALISI TATTICA

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Milan Juve è stata certamente la partita della svolta per Federico Chiesa: oltre a seminare il panico, l’ex viola ha garantito solidità e ordine alla difesa bianconera

Ieri è stata una gara piuttosto anomala, visto che entrambe le squadre avevano pesanti assenze tra Covid e infortuni di varia sorta. Non il contesto ideale per una Juve che doveva assolutamente vincere per rientrare in lotta scudetto. Nonostante la rosa rimaneggiata, il Milan non si è snaturato, mettendo in campo i soliti principi. La squadra di Pioli sembra una formazione tedesca di qualche anno fa: si distingue per ritmi supersonici, un pressing intenso e per tanta frenesia in fase di possesso. Una squadra che va sempre in verticale e che se potesse attaccherebbe sempre in transizione. Il Milan è forse la formazione più incisiva della Serie A quando le distanze si dilatano, ha tanti velocisti in grado di fare la differenza negli attacchi sul lungo.

Proprio per questo, la fase di non possesso della Juve si è adeguata di conseguenza…

CONTINUA A LEGGERE SU JUVENTUSNEWS24