Milan, Leonardo: “Stasera la squadra c’era. Roma o Inter? Milan”

© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della partita contro la Lazio. Ecco le parole del tecnico milanista a Sky: “Tre partite molto diverse. Oggi la squadra ha fatto bene. E’ mancato il guizzo finale. Nel secondo tempo abbiamo sfiorato una vittoria che ci poteva anche stare. Abbiamo costretto alla Lazio di cambiare gioco da un 3-5-2 ad un 3-4-3. Siamo andati in vantaggio e abbiamo preso un gol un po’ “sfortunato”. Fare di più? Potevamo essere più fortunati e lucidi in zona gol. Abbiamo fatto le cose con tanta voglia, c’era rabbia. La squadra ha risposto alla grande. Già  un successo essere terzi? Non so, credo che noi manteniamo la nostra linea, partita dopo partita, sin dall’inizio. Abbiamo vissuto un po’ di tutto in questa stagione, momenti di maturità  e momenti di crisi. Oggi secondo me la squadra c’era. I pochi gol segnati? Ci siamo abituati a giocare in un certo modo e ora facciamo fatica ad abituarci ad un modo diverso. Abbiamo giocato anche contro squadre che ci chiudevano e quello ci ha messi in difficoltà . Quando c’è da cambiare tanto, è sempre più difficile anche la manovra. Roma o Inter per lo scudetto? Milan. E’ un campionato strano, ci sono tante sorprese. Anche noi abbiamo fatto 14 partite senza una sconfitta. Ora avremo qualche ritorno. Abbiamo sette settimane e questo è positivo. L’Inter ha tanti impegni, ma anche una rosa che le permette di andare avanti su due fronti. La Roma vive uno stato di grazia, ma è difficile poi mantenere un certo livello. Recuperi importanti? Pato sicuramente. A parte Nesta e Beckham fino alla fine e Onyewu che non vedremo più questa stagione, gli altri li rivedremo. Vorrei fare una nota per Beppe Favalli che ha fatto tre partite in una settimane ed è un esempio che commuove, è stato straordinario. Futuro? Parlo del futuro quando non c’è più da pensare al presente. Parliamo di cose concrete: c’è una squadra con sette partite davanti e ha dato vita a cose straordinarie.”