Moviola e VAR Atalanta-Fiorentina: Ceccherini duro su Ilicic, ammonito

Moviola e VAR Atalanta-Fiorentina: Ceccherini duro su Ilicic, ammonito
© foto www.imagephotoagency.it

Moviola e VAR Atalanta-Fiorentina gli episodi arbitrali più discussi del posticipo delle 18 della 26ª giornata della Serie A 2018/2019

Dopo l’andata delle semifinali di Coppa Italia terminata 3-3, Atalanta e Fiorentina si ritrovano di fronte nel posticipo delle 18 della 26ª giornata di campionato. Le due società sono in lotta per un posto in Europa con i bergamaschi al settimo posto a pari punti con il Torino a quota 38 e i Viola a soli due punti di distacco. Entrambe le squadre, dunque, con un successo potrebbero avvicinarsi alla zona Europa e provare l’assalto al sesto posto. Per la sfida è stato designato l’arbitro Marco Guida della sezione di Torre Annunziata coadiuvato dagli assistenti di linea Galetto e Fiorito e dal quarto uomo Sacchi. Al VAR ci saranno Orsato e Mondin. Ecco gli episodi arbitrali di Atalanta-Fiorentina:

al 6′ pt Josip Ilicic viene travolto da Federico Ceccherini, che con un intervento a forbice lo stende senza complimenti. Guida non può fare a meno di ammonirlo;

al 20′ pt sugli sviluppi di un corner Alban Lafont costringe l’arbitro a fermare il gioco: il portiere rimane a terra dolorante dopo un urto aereo con Duvan Zapata. Si scalda intanto Pietro Terracciano per sicurezza, ma il brasiliano, pur acciaccato, sembra poter continuare.

Al 37′ pt Gianluca Mancini trattiene Giovanni Simeone in area di rigore: nonostante le lamentele il gioco prosegue.

Al 12′ st l’Atalanta guadagna una punizione preziosissima da distanza ravvicinata: ennesimo intervento falloso ai danni di Ilicic.

Al 14′ st un timido controllo del VAR mette in dubbio la regolarità del gol di Robin Gosens per qualche minuto. Il gol viene convalidato, il tedesco non ha di che preoccuparsi.

Al 47′ st l’arbitro si consulta con il VAR riguardo ad un presunto tocco di mano di Mancini. Nulla di fatto, il gioco può proseguire.