Napoli, Gattuso: «Ci manca l’anima. Milik non mi è piaciuto»

© foto www.imagephotoagency.it

Gennaro Gattuso ha parlato al termine della sfida persa contro l’Inter: le dichiarazioni dell’allenatore del Napoli

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della sfida persa contro l’Inter.

PRESTAZIONE – «Partita e squadre diverse, l’Inter è fisica e il Barcellona palleggia bene. Dobbiamo lavorare su quello che stiamo creando ma ci manca l’anima e non facciamo gol. Anche oggi abbiamo subito poco ma abbiamo preso gol, serve più anima perché ora l’abbiamo persa».

GRINTA INTER E BARCELLONA – «È diverso, qui c’è più peso specifico. Sono d’accordo quando dici che nel primi dieci minuti non siamo entrati in campo, c’era bassa intensità e con l’Inter non te lo puoi permettere. Puoi sempre creare dei fastidi, Milik non ha fatto una buona partita, non mi è piaciuto».

QUESTIONE DI ANIMA – «In questo momento dobbiamo annusare il pericolo e dimenticare quello che abbiamo fatto. Mi da fastidio quando sento dei discorsi, come lo schiacciatore che vuole fare il palleggiatore o viceversa. Sbagliamo gol e diamo la colpa a tutti, dobbiamo pensare da squadra come abbiamo fatto per diverso tempo. Le occasioni sprecate stanno dando un po’ di malumore alla squadra».

CALCIATORI IN BARCA – «La cosa bella è che quello che dico a voi lo dico ai giocatori.Prima parlo con loro, poi con voi. Non voglio fare iil fenomeno e raccontare le robe, qualcuno ci ha giocato. Ho solo detto che in questo momento per le belle giornate che ci sono a Napoli ognuno di noi deve dormire un’ora in più. Io vedevo la pressione a modo mio e non sbagliavo di una virgola, ma ero malato. Se posso dare un consiglio. È giusti che mi metta a disposizione».

OSIMHEN – «Ne parliamo quando arriva, ora parliamo di Mertens e di chi abbiamo. Quando si presenterà ne parleremo. Se mi sonO ridotto lo stipendio per lui? Lasciamo stare va, andiamo avanti».