Napoli, Insigne salva gli azzurri ma… rischia la cessione? Pronta un’asta

Napoli, Insigne salva gli azzurri ma… rischia la cessione? Pronta un’asta
© foto www.imagephotoagency.it

Insigne salva il Napoli a Sassuolo ma non è incedibile: Ancelotti può permettersi di lasciare andare il suo capitano?

Lorenzo Insigne salva il Napoli in extremis nella trasferta contro il Sassuolo. Il fantasista napoletano, da poco capitano, di conferma fondamentale per la formazione di Carlo Ancelotti. Paradossalmente, però, il numero 24 non è considerato incedibile da Aurelio De Laurentiis. Il giocatore non partirebbe per meno di 100 milioni: l’unica interessata in Italia è il Milan, ma difficilmente Elliott permetterebbe una spesa esorbitante per un 27enne. In Europa, invece, non mancano i potenziali acquirenti: dal Liverpool di Klopp al Manchester City, passando per il ricchissimo Paris Saint-Germain. Ecco perché in estate si può scatenare un’asta per l’asso azzurro. La società, tuttavia, deve valutare bene: ha senso privarsi del giocatore simbolo del Napoli? La cessione porterebbe soldi spendibili per rinforzare la squadra, ma Dries Mertens finora non ha convinto: troppo discontinuo. Inoltre, i tifosi si opporrebbero con forza all’addio, scatenando una vera e propria guerra. I rapporti con la dirigenza non sono proprio buoni. Al momento, l’addio di Insigne resta una semplice suggestione, ma nel calcio moderno non bisogna mai dare nulla per scontato.