Napoli-Juventus 3-2, pagelle e tabellino

Napoli-Juventus 3-2, pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Juventus, ritorno di semifinale di Coppa Italia 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

NapoliJuventus 3-2, decidono in ordine le reti di Higuain, Hamsik, ancora Higuain, Mertens ed Insigne. Alla luce del 3-1 della gara dell’andata disputata allo Stadium la finale di Coppa Italia se la prende la capolista della classifica e detentrice del titolo: avversaria la Lazio di Inzaghi, che ieri ha eliminato la Roma nel derby capitolino.

Napoli-Juventus 3-2: pagelle e tabellino

MARCATORI: pt 31′ Higuain, st 8′ Hamsik, 13′ Higuain, 16′ Mertens, 21′ Insigne

NAPOLI (4-3-3): Reina 5; Hysaj 5.5, Chiriches 4, Koulibaly 6.5, Ghoulam 6; Zielinski 5.5, Diawara 6, Hamsik 7 (30′ st Pavoletti 6); Callejon 6.5, Milik 6 (15′ st Mertens 7), Insigne 6.5. A disposizione: Rafael, Sepe, Maksimovic, Albiol, Maggio, Strinic, Rog, Jorginho, Allan. Allenatore: Maurizio Sarri

JUVENTUS (4-2-3-1): Neto 4; Dani Alves 5.5, Bonucci 6.5, Benatia 5, Alex Sandro 5.5; Rincon 5 (25′ st Pjanic 6), Khedira 6; Cuadrado 6.5, Dybala 5.5 (30′ st Barzagli s.v.), Sturaro 6 (41′ st Lemina s.v.); Higuain 7.5. A disposizione: Buffon, Audero, Chiellini, Rugani, Lichtsteiner, Asamoah, Marchisio, Mandragora. Allenatore: Massimiliano Allegri

ARBITRO: Luca Banti di Livorno
NOTE: ammoniti Rincon, Koulibaly, Cuadrado, Callejon, Diawara, Maksimovic, Ghoulam, Pjanic, Dani Alves

NAPOLI – IL MIGLIORE

Hamsik 7: Nella serata del grande traditore, il centravanti che ora veste la maglia bianconera, si conferma ancora una volta – qualora ce ne fosse ulteriore bisogno – l’anima di questo Napoli. Una prestazione a tutto campo che inorgoglisce il suo popolo, il bel gol dell’1-1 con cui suona la carica e si avvicina ulteriormente al record del mito Maradona. Stremato dopo aver dato tutto, lascia il campo.

NAPOLI – IL PEGGIORE

Chiriches 4: La scelta di Sarri non paga, è per distacco il peggiore in campo: costringe prima Reina agli straordinari per l’errore in disimpegno, poi si supera e serve Rincon al centro dell’area di rigore, graziato dal clamoroso errore del centrocampista bianconero. Completa l’opera con le deboli marcature sull’ex Higuain in occasione di entrambe le reti, quella del vantaggio ospite e del seguente 1-2.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

Higuain 7.5: La sua è una partita estremamente tesa sin dal riscaldamento: si becca con il pubblico, poi indica Aurelio De Laurentiis come colpevole della situazione creatasi in estate. Anche in campo all’inizio va tutto per il verso sbagliato: falli in ripetizione su Zielinski e Callejon. La tempra del cannoniere però non viene meno in una delle serate più attese: due grandi gol che – alla luce del discusso risultato dell’andata – mandano la Juventus in finale con la Lazio.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

Neto 4: Due interventi prodigiosi su Callejon e Milik, poi inizia lo show: regala un gol al Napoli con un errore clamoroso, si addormenta su un fallo laterale a favore e liscia la palla favorendo l’incedere del subentrato Mertens. Sbaglia incredibilmente anche sul pressing di Pavoletti, sul risultato di 3-2, rischiando davvero di ribaltare la contesa. La sensazione è quella di una costante e crescente insicurezza.

Napoli-Juventus: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Ripresa frenetica: pareggia Hamsik, poi segna nuovamente Higuain per la sua doppietta personale, ribalta a sua volta la contesa il doppio colpo del Napoli firmato Mertens ed Insigne. Un risultato finale di 3-2 che non basta al Napoli per sovvertire il discusso esito dell’andata.

51′ – Risultato finale: Napoli-Juventus 3-2

47 – Forcing Napoli nell’overtime, Sarri imbufalito per alcune perdite di tempo avversarie

45′ – Insigne prova a sorprendere Neto dalla distanza: palla alta. Sei minuti di recupero

44′ – Che chance per Pavoletti: gran botta dall’interno dell’area di rigore, la difesa bianconera si salva in corner

41′ – Sostituzione Juve: Lemina per Sturaro

40′ – Ritmi altissimi: Pjanic costretto al giallo per arginare Allan

39′ – Bonucci chiude una trama degli attaccanti partenopei

38′ – Prova una ripartenza Higuain: nulla di fatto

36′ – Ultima sostituzione Napoli: Allan per Zielinski

33′ – Forcing Napoli, la Juventus tiene

31′ – Altro rischio di Neto sul pressing di Pavoletti

30′ – Insigne per Mertens: sbilenca la battuta del belga da ottima posizione! Due sostituzioni: Pavoletti per Hamsik, Barzagli per Dybala

29′ – Hamsik per Callejon: stavolta Benatia sceglie il tempo con attenzione

28′ – Ripartenza bianconera sull’asse Higuain-Dybala: spezza la trama un provvidenziale Koulibaly, con il Napoli in inferiorità numerica nella situazione

25′ – Sostituzione Juventus: Pjanic per un deludente Rincon

23′ – Ai partenopei ora servono due reti, senza subirne

21′ – NAPOLI IN VANTAGGIO! Numero di Callejon su Benatia – improponibile nell’occasione – ed assist per Insigne che di prima intenzione manda alle spalle di Neto. Sarri invita ancora i suoi a credere alla grande rimonta!

18′ – Il Napoli ci prova, ma gli servono tre gol per accedere alla finale di Coppa Italia: mission impossible

16′ – PAREGGIO NAPOLI! Errore clamoroso di Neto che si addormenta su un fallo laterale e concede al subentrato Mertens di depositare agevolmente in rete!

15′ – Sostituzione Napoli: Mertens per Milik

13′ – JUVENTUS NUOVAMENTE IN VANTAGGIO! Azione avviata dal numero di Alex Sandro, palla per Dybala, poi per Cuadrado che serve Higuain, marcatura ancora debole di Chiriches e gran botta dell’argentino sotto la traversa!

12′ – Assedio Napoli: diagonale mancino di Hamsik, palla fuori, Callejon non ha letto la possibilità di intervenire con il tap-in

11′- Sarri carica i suoi e li invita a crederci!

10′ – Il Napoli vola sulle ali dell’entusiasmo ma le due conclusioni di Insigne terminano alle stelle: grandi occasioni create ma mal capitalizzate dallo scugnizzo partenopeo

8′ – PAREGGIO DEL NAPOLI! Callejon prova a saltare Rincon ma la palla termina sul destro di Hamsik che dal limite dell’area fa secco Neto rubandogli il tempo!

7′ – Cross di Callejon per la testa di Milik, grande stacco e torsione del centravanti polacco, Neto imperioso nella risposta!

5′ – Chiriches prova a farsi perdonare la sua debole prestazione con una conclusione dalla lunga distanza: palla alle stelle

3′ – Napoli vicinissimo al pareggio: Milik calcia con inaudita potenza da oltre venti metri, la palla esce per questione di centimetri

2′ – Cuadrado salta Koulibaly e lancia in profondità Higuain: palla lunga, Reina controlla

1′ – Si riparte senza sostituzioni e dallo 0-1 firmato Higuain

SINTESI PRIMO TEMPO – Gara molto nervosa: bello l’avvio, intenso da entrambe le parti, poi è sopravvenuta una discreta dose di nervosismo. Higuain protagonista, anche e soprattutto per quanto concerne il gol che ha sbloccato la gara: girata spalle alla porta, approfitta della marcatura debole di Chiriches e trafigge Reina dalla distanza. Al Napoli ora serve un miracolo.

47′ – Si va all’intervallo sul risultato di 0-1

46′ – Punizione di Diawara per Koulibaly: colpo di testa perentorio, palla alta!

45′ – Due minuti di recupero

41′ – Ora la Juventus tiene bene il campo e rischia davvero poco

38′ – Zielinski per Hamsik che calcia al volo: palla a lato della porta difesa da Neto

36′ – Il Napoli prova a riassestarsi dopo il colpo, ma ora è dura: servono tre gol agli uomini di Sarri per portare la contesa ai supplementari

33′ – Accenno di esultanza di Higuain, ancora rabbioso poi verso la tribuna d’onore: sembra avercela con il suo ex presidente Aurelio De Laurentiis, colpevole a suo dire della situazione che si è creata

32′ – JUVENTUS IN VANTAGGIO! Segna proprio Higuain! Il grande ex di giornata riceve da Sturaro e con un diagonale chirurgico dalla media distanza spedisce alla destra di Reina! Ancora colpevole Chiriches nella marcatura!

30′ – Clamoroso errore, il secondo della sua partita, di Chiriches in disimpegno: regalo a Sturaro che manda inspiegabilmente alto a porta di fatto sguarnita

29′ – Si incarica della battuta Dybala, palla a Cuadrado poi accusato di simulazione dai partenopei

28′ – Cuadrado fa secco Koulibaly e lo costringe al fallo da ammonizione

26′ – Zielinski trova Insigne tra le linee, l’attaccante partenopeo punta Bonucci che non si fa beffare

23′ – Disimpegno molto rischioso di Chiriches: Reina costretto agli straordinari per scongiurare la minaccia

20′ – Dybala per Sturaro: fa buona guardia Hysaj

19′ – Si beccano anche Insigne e Dybala: gara tesa. Ecco l’episodio che vede coinvolto i due giocatori, con Dybala che pronuncia qualcosa ad Insigne

18′ – Gara ora più nervosa: calcione di Higuain a Zielinski, graziato dall’arbitro, stesso copione due minuti dopo con Callejon. Il San Paolo non lo perdona e gli canta contro

17′ – Diawara riceve da Hamsik e ci prova dai venti metri, soluzione coraggiosa ma Neto è ben appostato

14′ – Higuain arma il sinistro ma sbatte contro Koulibaly, sulla ribattuta ci prova Sturaro ma Reina blocca senza problemi

12′ – Che occasione per il Napoli! Tacco di Milik per Insigne che di prima intenzione serve Callejon, eccellente l’intervento di Neto in uscita, il secondo portiere bianconero salva la Juventus!

11′ – Napoli ora in proiezione offensiva: Cuadrado deve arginare Gholam

9′ – Che rischio preso da Diawara! Retropassaggio corto, Reina costretto agli straordinari per stoppare Higuain

8′ – Insigne lascia sul posto Cuadrado, fondamentale la scivolata di Bonucci per frenare l’avanzata del talento partenopeo

5′ – Invasione di campo di uno spettatore: consegnata una sciarpa ad Higuain

3′ – Juventus ancora pericolosa: sinistro di Higuain, sugli sviluppi conclusione di Khedira, decisiva l’opposizione di Koulibaly

2′ – Dybala per Higuain, è Zielinski a rompere la traccia ma colpisce in maniera sporca e manda in corner

1′ – Si parte: via a Napoli-Juventus, si parte dal 3-1 dello Stadium!

Si avvicina il calcio d’inizio allo stadio San Paolo di Napoli, l’occasione è di quelle che contano: semifinale di ritorno tra i padroni di casa e la Juventus detentrice del titolo, che ha già parzialmente ipotecato l’accesso alla finale dell’attuale edizione con il 3-1 della sfida d’andata. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti su NapoliJuventus. E’ tempo di Coppa Italia, semifinale di ritorno, Napoli-Juventus. Due novità rispetto alle indicazioni della vigilia nelle scelte di Maurizio Sarri: c’è Chiriches e non Albiol al centro della difesa con l’inamovibile Koulibaly, il ballotaggio offensivo tra Mertens e Milik è vinto proprio dal polacco, con il cannoniere del Napoli che si siede in panchina. Come ampiamente previsto recupera Reina. Grande sorpresa anche nella Juventus: non c’è Pjanic, gioca Rincon al suo posto al fianco di Khedira.

Napoli-Juventus: formazioni ufficiali

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Milik, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Maksimovic, Albiol, Maggio, Strinic, Rog, Jorginho, Allan, Giaccherini, Mertens, Pavoletti. Allenatore: Maurizio Sarri

JUVENTUS (4-2-3-1): Neto; Dani Alves, Benatia, Bonucci, Alex Sandro; Rincon, Khedira; Cuadrado, Dybala, Sturaro; Higuain. A disposizione: Buffon, Audero, Barzagli, Chiellini, Rugani, Lichtsteiner, Asamoah, Marchisio, Pjanic, Lemina, Mandragora. Allenatore: Massimiliano Allegri

Napoli-Juventus: probabili formazioni e pre-partita

Sarri rilancia Ghoulam: sarà lui a presidiare la corsia sinistra e non Strinic, come accaduto in campionato tre giorni fa. Probabili gli impieghi di Zielinski e Diawara, nella logica dell’alternanza con Allan e Jorginho. Scalpita Milik, ma dovrebbe partire titolare il ribattezzato attacco leggero. Allegri ha annunciato sette volti nuovi rispetto alla sfida di campionato: potrebbero essere in ordine Neto, Dani Alves, Benatia, Alex Sandro, Cuadrado, Dybala e Sturaro. Per quest’ultimo va valutato l’inquadramento tattico: sostituto puro di Mandzukic (con caratteristiche palesemente differenti) o mezzala di un centrocampo a tre?

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Maksimovic, Chiriches, Maggio, Strinic, Rog, Jorginho, Allan, Giaccherini, Milik, Pavoletti. Allenatore: Maurizio Sarri
JUVENTUS (4-2-3-1): Neto; Dani Alves, Benatia, Bonucci, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Sturaro; Higuain. A disposizione: Buffon, Audero, Barzagli, Chiellini, Rugani, Lichtsteiner, Asamoah, Marchisio, Rincon, Kean Allenatore: Massimiliano Allegri

Non ha parlato Sarri alla vigilia della sfida, riportiamo le considerazioni espresse nel post Napoli-Juventus di campionato, tre giorni fa sempre al San Paolo: «Per mentalità e per modo di pensare dico che per crescere bisogna lavorare sui giocatori che abbiamo perché a volte abbiamo preso gol quando abbiamo staccato la spina troppo presto. Nella fase offensiva riusciamo a creare tanto, con una percentuale realizzativa discreta ma non straordinaria perché siamo la squadra che tira di più, che gioca più palle nell’area avversaria. Un 79 a 21 di supremazia territoriale con la Juventus non è facile, come non è facile andare sotto dopo 5 minuti e non concedergli ripartenze. C’è un pizzico di rammarico e mi dispiace per il pubblico perché il clima all’interno dello stadio era straordinario e speriamo di ripagarli mercoledì. Abbiamo messo sotto la Juventus, cosa non comune nel campionato italiano, ma il risultato ci deve lasciare un po’ di rabbia per mercoledì. Siparietto con Higuain nel tunnel? Negli spogliatoi ho urlato a fine partita: «Avete avuto un bel culo compreso il 9’ sapendo che era dietro di me. Lui è venuto poi ad abbracciarmi. Io prima della partita non sono uno che va a salutare gli avversari, sono tutti avversari, quando finisce la partita poi torniamo ad essere amici. Per lui quella di stasera era una partita complicata. A me sembra il solito, con questa grande facilità a trovare la porta e come dicevo l’anno scorso secondo me è il 9 vero più forte del mondo».

Si è invece così espresso il tecnico bianconero Massimiliano Allegri«Domenica non riuscivamo a sviluppare gioco e domani dovremo fare una partita del tutto diversa, dobbiamo fare gol per passare il turno. Ci aspettiamo un Napoli che farà un’altra partita importante. Difficilmente Mandzukic sarà a disposizione per la partita di domani al San Paolo, mentre invece Cuadrado e Dybala sono regolarmente a disposizione. Domani è una da partita da dentro o fuori, noi vogliamo raggiungere la terza Finale di fila e non sarà certo semplice. Domenica abbiamo dato una prova di forza nel saperci adattare alla partita. Domenica i tifosi sono stati corretti e complimenti alla Questura. Eccessivo che si venga blindati. Il Napoli ha un gioco simile al Barcellona: se la palla ce l’hanno gli altri noi dobbiamo difenderci».

Napoli-Juventus: i precedenti del match

I precedenti in Serie A tra le due squadre nello scenario del San Paolo sono 71: il segno più ricorrente è l’X, ricorso ben 27 volte. Sono 23 le vittorie del Napoli, 21 quelle della Juventus. Il precedente di rilievo in Coppa Italia risale alla recente finale dell’edizione 2011-12, quando furono i partenopei ad imporsi con un secco 2-0 firmato Hamsik e Cavani. Oggi agli uomini di Sarri spetta l’impresa: il 3-1 dello Juventus Stadium pone i bianconeri con un piede e mezzo nella prossima finale dell’Olimpico.

Napoli-Juventus: l’arbitro del match

Sarà Luca Banti a dirigere la semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Napoli e Juventus: il fischietto di Livorno ha incontrato due volte i partenopei in campionato e sono entrambi precedenti vittoriosi per la banda Sarri, due risultati identici (1-2) sui campi di Udinese e Roma. Meno fortunato invece il precedente stagionale con la Juventus, uscita sconfitta sul campo della Fiorentina. Diciannove le sue gare complessive nell’arco dell’annata ed ottantasei cartellini gialli, alla media di 4.5 ammonizioni a partita.

Napoli-Juventus Streaming: dove vederla in tv

A questo indirizzo le informazioni complete: Napoli-Juventus streaming e diretta tv. La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 20.45 in diretta in chiaro sulle frequenze di Rai 1, anche sul canale 501 in HD. Non è tutto, perché sarà possibile seguire Napoli-Juventus anche in streaming tramite il sito rai.it e tramite la app per iOs, Android e Windows Mobile, Rai Play, disponibile per pc, smartphone e tablet. La gara potrà essere seguita anche da chi non è dotato di tv o connessione ad internet anche tramite le frequenze radiofoniche di Radio Rai.