Nigeria-Islanda 2-0, Mondiali 2018: pagelle e tabellino

Nigeria-Islanda, gruppo D Mondiale Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La vittoria della Nigeria tiene in vita le speranze di qualificazione argentine agli ottavi dei Mondiali. Una vittoria meritatissima da parte degli africani, capaci di entrare in campo nel secondo tempo molto più concentrati e determinati nel portare a casa la vittoria. MVP del match l’ex Leicester Musa che firma la partita con una splendida doppietta. Il secondo posto del girone si deciderà nell’ultima giornata.

Nigeria-Islanda 2-0, il tabellino:

Marcatori: st 2′, 30′ Musa

NIGERIAA (3-5-2): Uzoho 6.5; Balogun 6, Troost-Ekong 6.5, Omeruo 5.5; Moses 7, Ndidi 6.5, Obi Mikel 7, Etebo 6 (90′ st Iwobi ng), Idowu 6 (46′ st Ebuehi 6); Musa 7.5, Iheanacho 6 (84′ st Ighalo ng). Ct: Rohr 6

ISLANDA (4-4-2): Halldorsson 5; Magnusson 5.5, R.Sigurdsson 6 (64′ Ingason 6), Arnason 5, Saevarsson 6; Bjarnason 5, Gislason 6, Gunnarsson 6, G. Sigurdsson 5; Bodvarsson 6 (71′ Sigurdarson 5.5), Finnbogason 5.5. Ct: Hallgrimsson 6

Allenatore: Hallgrimsson

Arbitro: Conger

Note: ammonito Idowu, Sigurdsson sbaglia un rigore

NIGERIA – IL MIGLIORE

Musa 7.5: Non può che essere lui il migliore in campo per i nigeriani. Decide da solo la partita con una bellissima doppietta nel secondo tempo, regalando ad un intero paese la speranza di qualificazione agli ottavi di finale

NIGERIA – IL PEGGIORE

Omeruo 5.5: Causa il rigore su Finnbogson che poteva costare caro ai suoi compagni. Fortunatamente per lui Sigurdsson sbaglia graziando i nigeriani. Unica macchia di una partita tutto sommato positiva

ISLANDA – IL PEGGIORE

Sigurdsson 5: L’uomo di maggior talento dell’intera nazionale, stecca l’appuntamento più atteso. Avulso dalla manovra e poco pericoloso in zona gol. Il calcio di rigore spedito alle stelle è l’immagine migliore (o peggiore) per descrivere la partita dell’attaccante islandese.

Nigeria-Islanda: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Una Nigeria trasformata nella ripresa, spazza via l’Islanda apparsa troppo timorosa e contratta così come nel primo tempo. I nigeriani trovano subito la rete del vantaggio grazie ad una bella azione condotta da Moses e finalizzata da Musa. L’Islanda non si scuote e subisce gli attacchi dei bianco verdi. A metà secondo tempo la squadra di Rohr raddoppia grazie al solito Musa che con una serpentina fulminea brucia tutti i difensori islandesi e, dopo aver saltato il portiere, deposita il pallone in rete. L’Islanda avrebbe l’occasione di accorciare le distanze con un calcio di rigore ma Sigurdsson spreca malamente sparando il pallone sopra la traversa. Dopo sei minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine.

Finisce qui! La Nigeria batte per 2-0 l’Islanda!

6 minuti di recupero

45′ st – L’Islanda non ne ha più. Ormai si attende solo il fischio finale dell’arbitro

40′ st – Brutto errore dal dischetto per Sigurdsson, sintomo di come ormai l’Islanda sia uscita mentalmente dalla partita dopo il grande secondo tempo dei nigeriani

36′ st – Sigurdsson sbaglia! Incredibile errore del numero 10 islandese dal dischetto che spara alto sopra la traversa

35′ st – Calcio di rigore per l’Islanda per fallo di Omeruo su Finnbogason! Dopo il consulto con il Var, Conger assegna il rigore agli islandesi

30′ st – GOOOOOL NIGERIA! MUSA! Incontenibile Musa! Fa fuori con la sua velocità Arnason e dopo aver scartato il portiere deposita in rete comodo comodo la palla del 2-0. Nigeria meritatamente avanti con il doppio vantaggio!

28′  st – Islanda allo sbando totale! Musa da fuori area dopo essersi smarcato alla perfezione riceve palla e fa partire un potente destro che si stampa sulla traversa!

27′ st – Sfiora il raddoppio la Nigeria! Su calcio d’angolo i bianco verdi si rendono pericolosi grazie ad un colpo di testa di Ihenacho che termina poco sopra la traversa

23′ st – Si fa vedere l’Islanda. Progressione palla al piede di Gislason che dal vertice dell’area fa partire un sinistro liftato che termina non lontano dall’incrocio dei pali

20′ st – La Nigeria non accenna a diminuire il pressing. L’Islanda, a sua volta, non riesce ad imbastire una vera e propria azione d’attacco e si affida ai calci d’angolo

10′ – Ci prova dalla grandissima distanza Ndidi che impegna seriamente Halldòrsson che si rifugia in calcio d’angolo. E’ tutta un’altra Nigeria nella ripresa

2′ st – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA NIGERIA! Contropiede magistralmente condotto dalla squadra di Rohr che grazie alla volata sulla fascia di Moses, il quale serve Musa al centro dell’area, si porta in vantaggio! Bravissimo Musa che prima stoppa il pallone e poi trafigge il portiere islandese con il destro

1′ st – si riparte! La Nigeria inserisce Ebuehi al posto dell’amonito Idowu

SINTESI PRIMO TEMPO: Prima frazione molto noiosa, con poche occasioni da gol. Paura e tensione hanno fatto da padrone producendo un match con ritmi molto bassi e blandi. L’Islanda ci ha provato principalmente sui calci da fermo grazie alle torri di cui dispone il ct Hallgrimsson ma per battere la resistenza nigeriana servirà qualcosa in più.

45′ pt – Senza recupero, finisce qua il primo tempo!

44′ pt – Calcio di punizione per l’Islanda: traiettoria velenosa di G. Sigurdsson, Finnbogason non riesce a deviarla in porta, a pochissimi metri da Uzoho. Pericolo scampato per la Nigeria

35′ pt – Accelerata dalla destra di Saevarsson che crossa, cambia gioco e cerca Bodvarsson: l’islandese non aggancia e l’azione sfuma

30′ pt –  Alla mezz’ora la partita è caratterizzata da tanta tensione, qualche errore di troppo e poco spettacolo tra Nigeria e Islanda. Ancora 0-0

21′ pt – Angolo per l’Islanda, batte Sigurdsson: Uzoho esce, la palla è deviata da Moses ed è ancora corner per gli avversari

15′ pt – Ritmi non altissimi alla Volgograd Arena con Nigeria e Islanda che si studiano a centrocampo. La nazionale di Rohr prova a farsi vedere in area, ma R. Sigurdsson allontana via il pallone

6′ pt – In questi primi minuti di gioco, meglio l’Islanda che scende in campo con personalità. La Nigeria fatica a costruire azioni pericolose

5′ pt – Possibilità col destro ancora per Sigurdsson, ma il portiere della Nigeria blocca il tiro con precisione

2′ pt – Calcio di punizione per l’Islanda: si presenta Gunnarson sulla battuta che impegna seriamente il portiere nigeriano, il quale devia la palla in angolo

Si parte!

Nigeria-Islanda: formazioni ufficiali

Le formazioni ufficiali di Nigeria-Islanda non tradiscono le idee dei due commissari tecnici alla vigilia della seconda sfida della seconda giornata del Gruppo D. Una sola, grande novità per gli africani: Iheanacho vince il ballottaggio con Ighalo, deludente all’esordio, che si accomoda in panchina. La punta del Leicester dovrà scardinare il muro di Halldórsson, che nella prima gara si è reso protagonista della prodezza sul calcio di rigore battuto da Lionel Messi. Islanda senza novità di rilievo: solito 4-4-2 compatto, che dovrà pungere la retroguardia della selezione di Rohr.

NIGERIA (4-3-3): Uzoho; Omeruo, Ekong, Balogun, Idowu; Mikel, Ndidi, Etebo; Moses, Iheanacho, Musa.

ISLANDA (4-4-2): Halldórsson; Sævarsson, Árnason, R.Sigurdsson, Magnússon; Gislason, Sigurdsson, Gunnarson, Bjarnason; Finnbogason, Bodvarsson.

Nigeria-Islanda: probabili formazioni e pre-partita

Una brutta prestazione contro la Croazia, un pari di lusso contro l‘Argentina. Stati d’animo opposti per Nigeria e Islanda, che si presentano alla grande sfida della Volgograd Arena con la consapevolezza di dover vivere una partita da dentro o fuori. Nigeria-Islanda ha un solo precedente nella storia del calcio: si tratta di un test amichevole dell’agosto del 1981, vinto 3-0 dall’Islanda. L’obiettivo della selezione di Rohr adesso è quello di interrompere una striscia negativa di tre sconfitte consecutive ai Mondiali. Non sarà facile avere la meglio sull’Islanda, che ha perso solo una delle sei gare complessivamente disputate nei grandi tornei internazionali come Mondiali ed Europei. Score niente male, per Finngbogason e compagni, che sanno di avere la grande chance di potersi qualificare agli ottavi di finale del Mondiale in Russia.

NIGERIA – Rohr ha le idee chiare in vista della gara contro l’Islanda. Sarà 4-2-3-1 offensivo caratterizzato dalla presenza di Moses, Mikel e Iwobi alle spalle di Ighalo, l’uomo al quale si chiedono i gol pesanti. Uzoho confermato tra i pali, così come la difesa a quattro che sarà formata da Shehu, Trost Ekong, Balogun e Idowu. La diga di centrocampo, infine, sarà composta da Ndidi e da Etebo, autore del goffo autogol che ha permesso alla Croazia di passare in vantaggio nella gara d’esordio di sabato scorso.

ISLANDA – Il pari ottenuto con l’Argentina all’esordio ha regalato entusiasmo all’Islanda, che sta vivendo un sogno. Diventato ancor più bello dopo il tracollo dell’Argentina contro la Croazia. Niente calcoli per gli uomini di Hallgrimsson, in campo con il solito 4-4-2: Halldorsson in porta, reduce dal rigore parato a Messi, linea difensiva formata da Magnusson, R. Sigurdsson, Arnason e Saevarsson. Centrocampo a quattro con Bjarnason, Hallfredsson, Gunnarsson e J.Gudmunsson a sostegno del tandem offensivo composto da Finnbogason e G. Sigurdsson.

NIGERIA (4-2-3-1): Uzoho; Shehu, Trost Ekong, Balogun, Idowu; Ndidi, Etebo; Moses, Obi Mikel, Iwobi; Ighalo. CT: Rohr
ISLANDA (4-4-2): Halldorsson; Magnusson, R.Sigurdsson, Arnason, Saevarsson; Bjarnason, Hallfredsson, Gunnarsson, J.Gudmunsson; G. Sigurdsson, Finnbogason. CT: Hallgrimsson

Nigeria-Islanda: le quote

Prima dell’inizio del Mondiale le quote sulla vincente del Gruppo D erano tutte dalla parte dell’Argentina, seguita da Croazia, Nigeria e Islanda. Argentina a 1.60, Croazia a 3.25, Nigeria a 11.00 e Islanda a 13.00. I croati erano nettamente in vantaggio nella lotta per il secondo posto e il loro passaggio del turno dietro Messi e compagni valeva 2.75 (“1° Argentina e 2° Croazia”), seguito a 4.50 dall’opzione “1° Croazia e 2° Argentina”. La giocata “1° Argentina e 2° Nigeria” era data a 6.50, è invece fissato a 7.00 il passaggio a sorpresa dell’Islanda (“1° Argentina e 2° Islanda”). Il risultato di Croazia-Argentina ha chiaramente ribaltato le gerarchie del girone: riuscirà la Seleccion a volare agli ottavi di finale?

Nigeria-Islanda: l’arbitro del match

Sarà il neozelandese Matthew Conger a dirigere la sfida fra Nigeria e Islanda, divenuta di vitale importanza per l’Argentina dopo la disfatta di ieri contro la Croazia. Un pareggio dell’Islanda terrebbe ancora a galla la selezione guidata da Jorge Sampaoli, ma un’eventuale vittoria degli islandesi farebbe quasi sicuramente fuori Messi e compagni.

Nigeria-Islanda Streaming: dove vederla in tv

Nigeria-Islanda sarà trasmessa in diretta a partire dalle ore 17 in chiaro sulle frequenze satellitari di Italia 1 (anche in HD). Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming live per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Premium Play.


Leggi anche: MONDIALI RUSSIA 2018: CALENDARIO E PROGRAMMAZIONE