Psg, Leonardo: «Meunier scorretto, via per soldi»

leonardo
© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo, direttore sportivo del Psg, ha parlato dell’addio di Thomas Meunier

Leonardo, direttore sportivo del Psg, in una intervista a Le Parisien ha spiegato i motivi dell’addio di Thomas Meunier; trasferitosi a costo zero al Borussia Dortmund.

SOLDI E STIPENDIO – «Per tutti i giocatori che erano in scadenza abbiamo portato avanti la stessa linea: prolungare per due mesi per completare le competizioni alle stesse condizioni del loro contratto. Thiago Silva, Eric ChoupoMoting e Sergio Rico si sono comportati perfettamente e hanno accettato le condizioni. Meunier, però, aveva già firmato con il Borussia Dortmund. Ha chiesto di ricevere per quei due mesi lo stesso stipendio che gli garantirà il Borussia. Ho chiamato il BVB per il prestito e ha chiesto soldi. In queste condizioni era impossibile raggiungere un accordo». 

PERICOLO TEDESCO – «Bayern Monaco, Lipsia e Borussia Dortmund, stanno acquistando sempre più giovani giocatori francesi. Sono un pericolo per il settore giovanile, questo è un grosso problema. Chiamano genitori, amici, familiari, facendo girare la testa a giocatori di 15-16 anni. Forse dovremmo cambiare le regole per proteggere i club francesi».