Rincon non si accontenta: «Vincere crea dipendenza. Contro il Real alla pari»

rincon
© foto www.imagephotoagency.it

Tomas Rincon, centrocampista venezuelano in forza alla Juve da gennaio 2017, ci ha già preso gusto, dopo 2 trofei collezionati con la maglia juventina

Da guerriero del centrocampo del Genoa ad alternativa di lusso nella mediana della Juventus, è la cronostoria di quanto accaduto a Rincon negli ultimi 6 mesi. Il calciatore sudamericano, quest’oggi, si è raccontato ai microfoni di Jtv: «Sto vivendo emozioni forti, sensazioni senza eguali e sono contento di far parte di questa grande società. Vincere crea dipendenza: adesso capisco perchè Buffon, a 39 anni, abbia ancora voglia di giocare a calcio. Bologna? Dopo 2 giorni di relax, ci siamo nuovamente concentrati sulla gara di sabato. Al Dall’Ara giocheremo, come facciamo sempre d’altronde, per vincere. Stiamo bene fisicamente e abbiamo la speranza di chiudere il campionato con altri 3 punti per poi dedicarci alla finale di Champions League. Ci attenderà una settimana davvero intensa, in cui dovremo restare sereni e lavorare al meglio delle nostre possibilità. Le finali sono gare secche, senza domani, in cui fanno la differenza i dettagli. Abbiamo le stesse chance di vittoria del Real Madrid, anche i galacticos hanno dei campioni in squadra e alzerà la Coppa chi avrà più voglia. Momento spartiacque della stagione? Il primo tempo di Juventus-Barcellona credo che ci abbia dato la spinta per arrivare in finale: era da tempo che i blaugrana non subivano così».