Lo scontro tra Gattuso e Joe Jordan in Milan-Tottenham- 15 febbraio 2011 – VIDEO

Il 15 febbraio 2011, durante il match tra Milan e Tottenham, si accende una rissa tra Gattuso e l’allenatore in seconda degli Spurs

Il 15 febbraio 2011 va in scena a San Siro il match di Champions Leauge tra Milan e Tottenham, match di andata valido per l’accesso ai quarti di finale del torneo. Gli Spurs vincono per 1-0 grazie alla rete di Crouch, ma ciò che si ricorda di più di quel confronto è probabilmente la rissa che a fine gara coinvolge l’attuale tecnico rossonero, Gennaro Gattuso, e l’allora allenatore in seconda del Tottenham, Joe Jordan. Jordan, soprannominato JawsLo Squalo -, è stato un ex calciatore con un passato tra i rossoneri dal 1981 al 1983: nella sua esperienza, totalizzò 66 presenze e mise a segno 20 gol.

Gattuso, nel corso della gara, subisce un’ammonizione in diffida che gli costerà il match di ritorno. Lo stress e la tensione accumulati nel corso dei minuti spingono quindi il centrocampista a reagire con rabbia ad alcuni commenti di Jordan, portando ad un rovente faccia a faccia tra i due al momento del fischio finale. Il rossonero, però, si lascia andare ad alcuni gesti eccessivamente violenti: emblematica la testata e le mani al collo nei confronti del vice di Harry Redknapp, colpevole da parte sua di aver insultato ripetutamente il calciatore già fortemente innervosito dal risultato della gara.

Il gesto di Gattuso, osservato dalla UEFA, porterà a severi provvedimenti nei confronti del calciatore. Il rossonero, infatti, viene successivamente condannato a 5 turni di squalifica. Il Milan, che avrebbe dovuto comunque fare a meno di lui anche nel match di ritorno, prova comunque a ribaltare il passivo di San Siro, ma l’incontro decisivo terminerà con un pareggio a reti inviolate. In seguito a tale risultato, il Diavolo sarà costretto ad abbandonare la competizione europea.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.