Roma, De Rossi parla da capitano: «Scudetto al Napoli? No, voglio vincerlo io, ma la Juve…»

de rossi
© foto www.imagephotoagency.it

Daniele De Rossi ha parlato dalla tournèe di Boston con la Roma: il nuovo capitano tra Totti e le avversarie per lo Scudetto

Daniele De Rossi, capitan presente. Il centrocampista della Roma, intervenendo davanti ai cronisti presenti a Boston, dove i giallorossi stanno svolgendo la tournèe di preparazione, ha parlato del suo nuovo ruolo, di Francesco Totti, delle avversarie per il prossimo campionato e non solo. «Totti? Lo sento sempre. Senza di lui sarà diverso, ma bisogna andare avanti senza problemi. Lui affronterà una nuova situazione. Quando ho iniziato a giocare in Serie A (stagione 2002-2003, ndr), il livello era alto, ma la qualità si può ritrovare. Il nostro calcio è in crescita da diversi anni. Gli avversari? Quando affronti la Juventus sai che la vera difficoltà sta nel gruppo: la loro difesa è forte e gli altri reparti sono ben organizzati. Non hanno punti deboli, batterli sarà difficile. Se il Napoli o qualche altra squadra soffiasse lo Scudetto alla Juve? Non sarei felice, perchè vorrei essere io a vincerlo. Sarà difficile avvicinarsi alla Juve, noi ci stiamo provando e io voglio provarci ancora per due anni». Infine, sulla Nazionale: «C’è un gruppo affiatato. Ventura può fare qualcosa di simile a quanto fatto da Conte. Potremmo essere gli outsider come nel 2016, magari con un po’ più di fortuna».