Connettiti con noi

Calcio Estero

Santi Mina, quattro anni di reclusione per abuso sessuale: il Celta lo allontana

Pubblicato

su

Santi Mina

L’attaccante Santi Mina è stato condannato a quattro anni di reclusione per abuso sessuale. Il Celta Vigo lo ha allontanato dalla Prima Squadra

Il Tribunale di Almerìa ha condannato a quattro anni di reclusione il calciatore spagnolo Santi Mina per abuso sessuale. L’attaccante è stato assolto dal reato di violenza sessuale per i quali erano stati chiesti otto anni, e gli è stata imposta un’ingiunzione restrittiva di 500 metri nei confronti della vittima per 12 anni e il pagamento di un risarcimento di 50.000 euro.

Il Celta Vigo, squadra che ne detiene il cartellino, ha deciso di allontanare dalla Prima Squadra Santi Mina. Questo il comunicato: «A seguito della sentenza della Terza Sezione del Tribunale provinciale di Almería, emessa oggi, il Celta ha deciso di aprire un fascicolo disciplinare su Santiago Mina per chiarire le sue responsabilità. Per questo motivo e per precauzione, si è deciso di allontanare provvisoriamente il giocatore dagli allenamenti della prima squadra, fermo restando che continuerà a svolgere le attività indicate dal club. Il Celta rispetta il diritto alla difesa del giocatore, ma è obbligato a prendere provvedimenti contro quegli eventi che notoriamente ledono l’immagine della società e ne attaccano direttamente i valori».